CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Coronavirus, sindaci dell’Umbria al Governo: “Ci aiuti a proteggere chi assicura servizi essenziali”

Perugia Terni Politica

Coronavirus, sindaci dell’Umbria al Governo: “Ci aiuti a proteggere chi assicura servizi essenziali”

Redazione politica
Condividi

PERUGIA –  “Siamo Sindaci e mai come in questo frangente condividiamo il dovere e la responsabilità di difendere le nostre comunità nel loro bene più prezioso: la salute”. Inizia così la lettera-appello, che i tutti i primi cittadini dell’Umbria rivolgono al Governo «affinché siano adottate tutte le misure possibili a tutela dei nostri cittadini». In calce al documento ci sono 71 firme, ma solo per problemi tecnici nella chat dei sindaci: “È un documento condiviso da tutti – assicurano – senza distinzioni politiche”.

Servizi essenziali  “Abbiamo ritenuto necessario questo appello – spiegano -, perché oltre il condivisibile obbligo di restare tutti a casa, ci dobbiamo occupare e preoccupare di quelli che a casa non possono stare, cittadini e lavoratori impegnati per assicurare i servizi essenziali alla nostra comunità, verso i quali sentiamo il dovere morale di fare quanto possibile per tutelarli, oltre che una straordinaria riconoscenza. Noi siamo pronti ad assumerci le nostre, consuete, responsabilità”.

Richieste Nella lettera si snocciolano tutta una serie di richieste. Innanzitutto “per gli operatori della sanità che si trovano sul fronte di questa battaglia: a loro vanno assicurati i mezzi necessari per lavorare nel rispetto della propria e dell’altrui sicurezza, accelerando al massimo l’ingresso di nuove figure professionali, a tutti i livelli». Per le forze dell’ordine e per far sì che vengano rispettate regole diventate sempre più stringenti «chiediamo la dotazione di strumenti e personale indispensabili per agire in sicurezza”, si legge ancora.

Lavoratori  “Per i lavoratori che non possono stare a casa – va avanti la lettera – affinché siano messi nelle condizioni di operare in piena sicurezza, evitando gli assembramenti, consentendo il rispetto della distanza interpersonale prevista dai Dpcm emanati, adottando tutte le cautele indispensabili in questo particolare momento emergenziale. Per gli operai e i dipendenti delle imprese che, nelle produzioni non strategiche o non interrompibili, possono e devono avere anch’essi il diritto di difendersi, rimanendo a casa. A tutti gli altri va garantita l’agevolazione del lavoro agile (smart working) o l’utilizzo di ferie e cassa integrazione e comunque organizzazione del lavoro che eviti assembramenti e il mantenimento delle distanze di sicurezza”.

La spesa  “Per gli operatori dei servizi sociali – va avanti la missiva – e per chi, in generale, è impegnato nel servizio pubblico di base, come gli operatori di front office, gli agenti della polizia locale e i nostri dipendenti in generale, per i quali valgono le medesime considerazioni appena fatte per le altre categorie di lavoratori impegnati in questa fase. Per gli addetti del commercio e della grande distribuzione, per i quali siamo pronti anche noi sindaci a contribuire nell’individuazione di un’organizzazione diversa delle modalità attraverso le quali i cittadini si recano a fare la spesa; occorre prevedere anche per gli operatori del commercio il massimo della sicurezza e la possibilità di pause rispetto a ritmi che rischiano di diventare non sostenibili”.

I sindaci 

Francesco De Rebotti Sindaco di Narni
Andrea Romizi Sindaco di Perugia
Leonardo Latini Sindaco di Terni
Luciano Bacchetta Sindaco di Città di Castello
Giampiero Lattanzi Sindaco di Guardea
Francesca Mele Sindaco di Marsciano
Cristhian Betti Sindaco di Corciano
Lelizia Michelini Sindaco di Monte S. Maria Tiberina
Giulio Cherubini Sindaco di Panicale
Luciano Clementella Sindaco di Sangemini
Sandro Pasquali Sindaco di Passignano sul Trasimeno
Antonio Ruggiano Sindaco di Todi
Umberto De Augustinis Sindaco di Spoleto
Remigio Venanzi Sindaco di Polino
Giuseppe Malvetani Sindaco di Stroncone
Roberta Di Simone Sindaco di Valfabbrica
Fabio Angelucci Sindaco di Montecastrilli
Giovanni Bontempi Sindaco di Nocera Umbra
Stefano Paoluzzi Sindaco di Penna in Teverina
Diego Masella Sindaco di Fabro
Riccardo Bardelli Sindaco di Paciano
Manuel Petruccioli Sindaco di Giano dell’Umbria
Federico Gori Sindaco di Montecchio
Massimiliano Presciutti Sindaco di Gualdo Tadini
Angelo Larocca Sindaco Monteleone d’Orvieto
Marco Conticelli Sindaco di Parano
Alvaro Parca Sindaco di Giove
Antonio Liberati Sindaco di Otricoli
Fabio Di Gioia Sindaco di Arrone
Stefano Zuccherini Sindaco di Foligno
Marisa Angelini Sindaco di Monte Leone di Spoleto
Eridano Liberti Sindaco di Torgiano
Mirco Rinaldi Sindaco di Montone
Valentino Filippetti Sindaco di Parrano
Fausto Risini Sindaco di Città della Pieve
Michele Toniaccini Sindaco di Deruta
Giovanni Montani Sindaco di Acquasparta
Monia Ferracchiato Sindaco di Fossato Di Vico
Roberta Tardani Sindaco di Orvieto
Sauro Basili Sindaco di Allerona
Damiani Bernardini Sindaco di Baschi
Gianluca Moscioni Sindaco di Lisciano Niccone
Fabrizio Gareggia Sindaco di Cannara
Francesco Federici Sindaco di Massa Martana
Rachele Toccalozzi Sindaco di Montefranco
Moreno Landrini Sindaco di Spello
Giovanni Ciardo Sindaco di Alviano
Daniele Longaroni Sindaco di Castel Viscardo
Andrea Capponi Sindaco di Costacciaro
Enrico Valentini Sindaco di Gualdo Cattaneo
Stefania Proietti Sindaco di Assisi
Luciano Conti Sindaco di Avigliano Umbro
Maria Elena Minciaroni Sindaco di Tuoro
Guido Grillini Sindaco di Calvi dell’Umbria
Laura Pernazza Sindaco di Amelia
Enea Paladino Sindaco di Citerna
Elisa Sabbatini Sindaco Castel Ritaldi
Emilio Angelosanti Sindaco di Poggiodomo
Gianluca Filiberti Sindaco di Lugnano in Teverina
Giampiero Fugnanesi Sindaco di Sigillo
Gianluigi Maravalle Sindaco di Ficulle
Fabio Roncella Sindaco di Montegabbione
Filippo Maria Stirati Sindaco di Gubbio
Giacomo Chiodini Sindaco di Magione
Roberto Ferricelli Sindaco di Piegaro
Matteo Burico Sindaco di Castiglione del Lago
Nicola Alemmanno Sindaco di Norcia
Annarita Falsacappa Sindaco di Bevagna
Anna Iachettini Sindaco di Collazzone
Daniela Brugnossi Sindaco di Monte Castello di Vibio
Luigi Titta Sindaco di Montefalco

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere