martedì 11 Maggio 2021 - 05:44
18.8 C
Rome

Coronavirus, ‘serrata’ dell’Italia prolungata fino al 13 aprile, stop anche agli allenamenti sportivi

ROMA– Tutto chiuso fino al 13 aprile. Pasqua in Quarantena per gli italiani. L’annuncio, che era stato anticipato da una informativa in Senato dal ministro per la salute Roberto Speranza, è arrivato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte, in conferenza stampa. Il nuovo Decreto è stato fermato e proroga le misure restrittive per attività e persone al lunedì dell’Angelo. Se allentassimo le misure gli sforzi sarebbero vani. Mi dispiace che queste misure cadono a Pasqua, sono personalmente dispiaciuto”.

Sospesi Sono sospesi gli allenamenti anche per le società sportive e gli atleti professionisti. “Questo per evitare che qualche società colga l’occasione per ricominciare”, ha sottolineato il presidente del Consiglio. Questa è la vera novità del decreto Nella bozza del testo, suscettibile di modifiche, si legge che non solo sono “sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati” ma anche le sedute di allenamento degli atleti, professionisti e non, all’interno degli impianti sportivi di ogni tipo”.

Rinnovate Vengono rinnovate tutte le limitazioni agli spostamenti e la chiusura delle attività non essenziali. Conte ha ribadito che non cambia niente sul fronte delle passeggiate, spiegando che “Quando si esce per andare dietro casa ci si può far accompagnare da un bambino”, ma non c’è alcun motivo per allentare il provvedimento. Conte ha sottolineato che subito dopo, ma la data è da stabilire con la comunità scientifica, si passerà alla ‘fase due’ di convivenza col virus, quindi la transizione, nella quale si comincerà gradualmente a riaprire le attività ed allentare, parzialmente, le misure restrittive. Quindi ci sarà la fase tre, quella di ripartenza del Paese.

- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

More articles

- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

Agi