CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Coronavirus, piccoli cantieri umbri pronti a ripartire: siglata intesa sul protocollo di sicurezza

Economia ed Imprese Perugia Terni

Coronavirus, piccoli cantieri umbri pronti a ripartire: siglata intesa sul protocollo di sicurezza

Emanuele Lombardini
Condividi

L'ingresso di un cantiere

PERUGIA – Nei giorni scorsi è stato sottoscritto un accordo tra i sindacati edili della regione dell’Umbria (Filca Cisl, Feneal Uil e Fillea Cgil) e i rappresentanti delle imprese (Ance, Confartigianato e Cna). Un’intesa che contribuisce a dare piena applicazione all’ accordo Interconfederale del 24 aprile, sottoscritto da tutte le parti sociali del settore, che è contenuto nell’ultimo decreto del Governo. L’accordo coinvolge anche gli enti bilaterali dell’edilizia ,Cesf di Perugia e Tesef di Terni, (Scule Edili e Cpt), che dovranno operativamente garantire, attraverso i rppresentanti dei lavoratori per la sicurezza territoriali, gli interventi necessari ha garantire la salute dei lavoratori, attraverso la sanificazione, il distanziamento tra lavoratori e l’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale, ai lavori del comitato potranno, partecipare anche i soggetti istituzionali e le ASL territoriali.
“Tutte queste iniziative, ed è questo il senso collettivo dell’accordo, servono a rendere effettivo e praticabile il protocollo sulla sicurezza – spiegano i segretari di Fillea, Filca e Feneal, Augusto Paolucci, Giuliano Bicchieraro, Stefano Paloni – Il significato alto dell’intesa sottoscritta garantisce anche ai lavoratori, dei cantieri edili privati, delle piccole aziende, che sono la maggioranza degli addetti del settore, le stesse tutele delle grandi aziende”,
“Questo è per noi l’unico modo per passare dalla fase 1 alla fase 2, coniugando sicurezza e lavoro, perché il lavoro sicuro è l’unico modo per sconfiggere definitivamente il Coronavirus”.

Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1