giovedì 27 Gennaio 2022 - 06:52
-2.3 C
Rome
- Pubblicità -spot_img

Coronavirus, obbligo vaccinale per tutti gli over 50. Nuove regole per la Dad

Salta invece l'obbligo di Super green pass per negozi e banche. Ecco cosa ha deciso il Consiglio dei Ministri

ROMA – Nuove restrizioni decise dal Governo con un decreto ad hoc per contrastare l’aumento dei contagi da Coronavirus e soprattutto dare una stretta ulteriore ai no-vax. Il consiglio dei Ministri ha infatti dato  il via libera all’unanimità all’obbligo vaccinale contro il Covid per tutte le persone, italiane o straniere, residenti in Italia e di età pari o superiore ai 50 anni,  dal 15 febbraio al 15 giugno 2022. Potranno essere esentate dall’obbligo vaccinale gli ultracinquantenni a cui è stato “accertato pericolo per la salute, in relazione a specifiche condizioni cliniche documentate, attestate dal medico di medicina generale o dal medico vaccinatore”.

Super green pass

Il Supr green pass diventa obbligatorio in tutti i luoghi di lavoro sia nel pubblico sia nel settore privato, ma questo non esenterà gli Over 50 disoccupati dall’obbligo di vaccinazione. avorevoli all’obbligo, Partito democratico, Forza Italia, Italia viva e LeU, inizialmente favorevoli all’estensione dell’obbligo a tutta la popolazione over 40. La Lega invece si è detta a favore dell’obbligo vaccinale solo per gli over 60 mentre il M5S si è detto contrario all’obbligo. Tuttavia però i ministri hanno poi votato all’unanimità.

Salta invece l’obbligo di Super green pass per negozi e banche, per una mediazione nella quale su questo fronte ha avuto la meglio la posizione della Lega. Roberto Speranza, ministro della Salute ha spiegato che “Le scelte che stiamo facendo vanno nella direzione di restringere il più possibile l’area dei No vax, perché è quella che provoca un peso sanitario sui nostri sistemi ospedalieri”. La fascia over 50 è stata scelta perchè dai dati dell’Istituto superiore di sanità è quella ad essere la più a rischio, con la più alta percentuale di no vax.

Green pass base

È esteso l’obbligo di green pass cosiddetto ordinario a coloro che accedono ai servizi alla persona e inoltre a pubblici uffici, servizi postali, bancari e finanziari, attività commerciali fatte salve eccezioni che saranno individuate con atto secondario per assicurare il soddisfacimento di esigenze essenziali e primarie della persona.

Nuove disposizioni per la Dad

Varate anche nuove disposizioni per Dad a scuola. Per i bambini nella fascia fino a 6 anni, che frequentano gli asili nido o la scuola materna, scatterà la quarantena nel caso in cui sia presente 1 caso positivo in classe; nella fascia 5-11 anni si andrà in Dad per 10 giorni con almeno 2 contagi per classe. Qualora solo un alunno o alunna dovesse essere positivo/a, le lezioni proseguiranno in presenza con test per rilevare eventuali contagi tra i compagni di classe. Dalla terza media fino al quinto superiore (12-18 anni)  Dad di 10 giorni scatterà con 4 casi positivi in classe. Con  3 positivi, lezioni in classe per i vaccinati, dad per i non vaccinati ed i positivi. In classe serviranno mascherina Ffp2 e ci saranno test di autocontrollo. Fino a 2 contagi invece   tutta la classe, tranne ovviamente i contagiati, resterà a fare lezione in presenza, con obbligo di autosorveglianza e di uso della mascherina Ffp2. Per il rientro in classe sarà in ogni caso necessario risultare negativi a tampone antigenico o molecolare tra il quinto e il settimo giorno dalla positività.

 

- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

More articles

- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

Agi