CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Coronavirus, messa a norma delle scuole: all’Umbria assegnati 380 mila euro

EVIDENZA Perugia Terni

Coronavirus, messa a norma delle scuole: all’Umbria assegnati 380 mila euro

Redazione
Condividi
Personale scolastico al lavoro
Personale scolastico al lavoro

PERUGIA – Corsa contro il tempo per la ripresa delle lezioni il 14 settembre. Ammonta a 380 mila euro la somma assegnata complessivamente dal ministero dell’Istruzione alla Provincia di Perugia, a quella di Terni e al Comune del capoluogo di Regione. Lo stanziamento è contenuto nel provvedimento firmato giovedì pomeriggio dal ministro Lucia Azzolina che ha ripartito tra gli enti locali i 30 milioni di euro inseriti nel decreto Rilancio per l’edilizia scolastica.

Interventi Le somme sono destinate a interventi urgenti in vista del rientro in classe del 14 settembre prossimo e serviranno, quindi, per adattare gli ambienti e le aule didattiche alle prescrizioni anti contagio. I 30 milioni di euro sono stati distribuiti tra tutte le Province e le Città metropolitane e poi tra i Comuni con un numero di studenti pari o superiore a 10 mila, motivo per cui tra i municipi dell’Umbria l’unico a beneficiare del ricostituente è Perugia, che conta 15.284 studenti in base alla tabella ministeriale. In questo senso a Palazzo dei Priori sono stati assegnati 120 mila euro, mentre 220 mila è l’aiuto del Miur alla Provincia di Perugia che conta 29.567 studenti, mentre si ferma a 40 mila euro lo stanziamento in favore della Provincia di Terni, che sfiora quota 10 mila studenti, precisamente 9.397.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere