giovedì 27 Gennaio 2022 - 07:14
-2.3 C
Rome
- Pubblicità -spot_img

Coronavirus, l’Umbria chiede al governo più personale medico per fare le vaccinazioni

La richiesta di Palazzo Donini prevede il reclutamento di 38 medici, 48 infermieri e due assistenti sanitari

PERUGIA – La Regione, ha richiesto mercoledì al Commissario nazionale per l’emergenza Covid, il generale Francesco Paolo Figliuolo, 88 operatori medici e sanitari, al fine di poter garantire l’adeguato proseguimento della campagna vaccinazioni anti-Covid, fino al 31 luglio 2022. Lo ha reso noto l’assessore regionale alla Salute, Luca Coletto. “Con questa soluzione – ha spiegato Coletto – si eviterà di distaccare personale delle aziende sanitarie, mantenendolo impegnato nell’erogazione di prestazioni ospedaliere e ambulatoriali, in modo da non incidere ulteriormente sulle liste di attesa”. La richiesta, avanzata dal commissario regionale all’emergenza Covid, Massimo D’Angelo – riferisce la Regione – prevede il reclutamento di 38 medici, 48 infermieri e due assistenti sanitari, da destinare ai punti vaccinali territoriali con l’obiettivo di continuare a garantire l’apertura dei centri per l’intera giornata e sette giorni su sette.

- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

More articles

- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

Agi