CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Coronavirus, la Regione chiude le scuole: didattica a distanza fino al 14 novembre, lockdown nella notte di Halloween

EVIDENZA

Coronavirus, la Regione chiude le scuole: didattica a distanza fino al 14 novembre, lockdown nella notte di Halloween

Redazione
Condividi
Studenti in classe
Studenti in classe

PERUGIA– I numeri dei contagi continuano a salire e la presidente Tesei stringe ancora la vite. Questa volta tocca al mondo della scuola. Ed ecco che arriva una nuova ordinanza: cchiuse le scuole fino a metà novembre, limitazioni di movimento nella notte di Halloween. Questi nel dettaglio i provvedimenti.

Scuola . Dal 3 novembre 2020 e fino al 14 novembre 2020 le attività delle scuole secondarie di primo e secondo grado statali e paritarie sono realizzate attraverso la didattica a distanza riservando alle attività in presenza esclusivamente i laboratori, ove previsti dai rispettivi ordinamenti del ciclo didattico, e la frequenza degli alunni con bisogni educativi speciali

Limitazioni Dalle ore 22 del 31 ottobre 2020 alle ore 5 del 1 novembre 2020 nonché dalle 22 del 1 novembre 2020 alle 5 del 2 novembre 2020 sono consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o d’urgenza ovvero motivi di salute. È sempre consentito il rientro al proprio domicilio, dimora o residenza dal luogo di lavoro. La prova della sussistenza delle situazioni che consentono la possibilità di spostamento incombe sull’interessato.
Tale onere potrà essere assolto producendo un’autodichiarazione
È fatto divieto di porre in essere per l’intera giornata di sabato 31 ottobre 2020 le consuetudini legate alla festa cosiddetta di Halloween intese quali il crearsi di gruppi di bambini, seppure accompagnati, e di giovani per effettuare passeggiate e percorsi porta a porta

Gare e attività A decorre dalla data della presente ordinanza e fino al 14 novembre 2020 sono sospese tutte le attività di gare e competizioni riconosciute di interesse regionale, provinciale o locale dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI), dal Comitato italiano paralimpico (CIP) e dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate, enti di promozione sportiva, in relazione agli sport di squadra e di contatto individuati con provvedimento del Ministro dello Sport del 13 ottobre 2020 e svolti esclusivamente dalle associazioni e società dilettantistiche

Sospeso È sospeso per il medesimo periodo di cui al comma 1, limitatamente agli atleti di età inferiore ai 18 anni che militano nelle società e nelle associazioni dilettantistiche e amatoriali degli sport di squadra e di contatto come individuati con provvedimento del Ministro dello Sport del 13 ottobre 2020, lo svolgimento degli allenamenti e preparazione atletica anche in forma individuale. È altresì precluso per tutti l’uso delle parti comuni nonché degli spogliatoi.

Tesei “Abbiamo adottato una serie di misure che hanno il fine di limitare le occasioni di diffusione del virus soprattutto tra i ragazzi”: lo spiega la presidente della Tesei commentando l’ultima ordinanza con le misure anti-Covid. Sottolineando che i più giovani “seppur spesso asintomatici, possono poi rappresentare un veicolo di contagio all’interno degli ambiti familiari dove sovente vi è la presenza di soggetti a rischio per età o patologie pregresse”. “Per tale motivo, la nostra sanità regionale – aggiunge – raccomanda fortemente di limitare gli spostamenti anche dei più giovani se non per necessità e di tutelare gli over 65, e coloro che hanno già patologie, limitandone e proteggendone i contatti diretti, anche in casa, con gli altri appartenenti al nucleo familiare”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere