CARICAMENTO

Scrivi per cercare



La Regione al Governo: “Emergenza, stop tasse per un anno e assunzioni in sanità”

Perugia Terni Politica

La Regione al Governo: “Emergenza, stop tasse per un anno e assunzioni in sanità”

Redazione politica
Condividi
Palazzo Donini
Palazzo Donini, sede della Regione

PERUGIA – La Regione torna a bussare alle porte di Palazzo Chigi. Con un pacchetto di proposte ben precise che hanno l’obiettivo di alleggerire le ricadute economiche sul territorio in seguito all’emergenza sanitaria. Cassa integrazione in deroga fino a fine 2020 anche per lavoratori precari, indennizzi fuori dalla formazione del reddito imponibile ai fini Irap, sospensione dei tributi per tutto l’anno, un fondo per acquisti di attrezzature sanitarie e di Protezione civile, sblocco immediato delle assunzioni in sanità. Sono queste le principali misure che l’Umbria con le altre Regioni italiane hanno presentato al Governo.

Tesei “E’ necessario – ha sostenuto la presidente Donatella Tesei – che il Governo adotti in maniera tempestiva una serie di misure straordinarie in grado di sostenere investimenti e redditi e faccia aumentare la fiducia nel sistema e nelle aspettative degli operatori economici e delle famiglie. In tal senso, abbiamo avanzato come Umbria una serie di proposte che, nella loro quasi totalità, sono state recepite”.

Plastic tax Tra le richieste più pressanti quella che siano misure “senza divisioni e differenze tra località colpite o no dal focolaio del virus, in quanto le ripercussioni economiche, turistiche e d’immagine colpiscono l’intero territorio nazionale. Tra le poche proposte non inserite nel documento – spiega Tesei – vi è quella del rinvio dell’entrata in vigore della ‘plastic tax’, una richiesta che comunque la Regione continuerà a perorare”. Ora c’è da capire come e quando il Governo deciderà di dare una boccata d’ossigeno ai territori.
Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere