domenica 29 Maggio 2022 - 03:52
24.7 C
Rome
- Pubblicità -spot_img

Coronavirus in Umbria, registrati 777 casi e 955 guariti: la curva dell’epidemia scende

L’aggiornamento è alle ore 10.59 di giovedì 24 febbraio 2022: il dato è relativo a 8.722 tamponi presi in esame

PERUGIA – Sono 777 i nuovi casi di Coronavirus in Umbria registrati nelle ultime 24 ore. L’aggiornamento è alle ore 10.59 di giovedì 24 febbraio 2022. Il dato è relativo a 8.722 tamponi presi in esame, 2.027 tamponi molecolari (totale 1.517.159) e 6.695 antigenici (totale 2.156.692), per una percentuale di positivi pari all’8,90% (mercoledì 23 era stata del 9,88%). Le guarigioni riscontrate nello stesso arco temporale sono state 955 (totale 169.537). Si registra purtroppo un’altra vittima, per un totale che sale a 1.725. In base a tali numeri, gli attuali positivi al virus in Umbria sono 10.327 (-179). Dall’inizio della pandemia sono state riscontrate 181.589 positività (+777).
 
Il quadro dei ricoveri
Alla mattinata di giovedì 24 febbraio 2022 le persone affette dal virus ricoverate negli ospedali umbri sono 164 (-2) di cui 6 (-2) in terapia intensiva. Così i singoli ospedali: Perugia 54 ricoveri (invariato) di cui 4 (+1) in intensiva; Terni 50 ricoveri (-2) di cui 2 (-3) in Terapia intensiva; Foligno 23 ricoveri (-1), nessuno in Terapia intensiva; Città di Castello 14 ricoveri (-2), nessuno in Terapia intensiva; Pantalla 13 ricoveri (+2), nessuno in Terapia intensiva; Branca 9 ricoveri (+2), nessuno in Terapia intensiva; Umbertide 0 ricoveri (-1). In isolamento contumaciale ci sono 10.163 persone (-323).

Le vaccinazioni

Alle ore 8 di giovedì 24 febbraio 2022 risultano somministrate 1.993.479 dosi di vaccino in Umbria (+1.376, erano 1.992.103 alle ore 8 di mercoledì 23), pari al 98,90% delle dosi disponibili (2.015.184, +26.400). Prima dose per 739.630 soggetti (+87) pari all’85,75% della popolazione avente diritto. Ciclo vaccinale completo per 739.747 persone (+501), pari all’85,69% della popolazione avente diritto. Terza dose per 539.040 soggetti (+745), pari al 62,72% della popolazione avente diritto.

Il quadro settimanale del Gimbe

Rallenta la diminuzione dei nuovi casi Covid in Umbria, meno 16,8 per cento nella settimana 16-22 febbraio rispetto a quella precedente secondo il monitoraggio della fondazione indipendente Gimbe che invece giovedì scorso aveva certificato un meno 24,8 per cento. Dall’analisi emerge comunque una performance in miglioramento per i casi attualmente positivi per 100.000 abitanti, 1.225 contro i 1.552 della settimana precedente. Secondo Gimbe, sempre in base ai dati della settimana 16-22 febbraio la popolazione che ha completato il ciclo vaccinale è pari 83,9% (media Italia 83%) cui va aggiunto un ulteriore 2,1% (2,4% nel Paese) solo con prima dose. Il tasso di copertura vaccinale con terza dose è del 87,1% (84,9%). La popolazione con età tra 5 e 11 anni che ha completato il ciclo vaccinale è pari 29,3% (media Italia 28,8%) cui aggiungere un ulteriore 8,1% (7,9%) solo con prima dose.

La Curva scende

La curva dell’epidemia Covid in Umbria mostra un trend in diminuzione rispetto alle settimane precedenti. Dal report settimanale elaborato dal Nucleo epidemiologico settimanale emerge che l’incidenza settimanale mobile per 100.000 abitanti al 21 febbraio è infatti pari a 694 (768 lo stesso giorno della scorsa settimana). L’RDt sulle diagnosi calcolato per gli ultimi 14 giorni con media mobile a 7 giorni si attesta ad un valore di 0,83, in leggera crescita rispetto allo 0,71 precedente. L’andamento regionale dell’incidenza settimanale mobile per classi di età mostra un trend in leggera diminuzione per tutte. Quella più elevata è riscontrata tra 6 e 10 anni mentre l’incidenza più bassa è registrata tra 80 e 84 anni.

Distretti sanitari

Tutti i Distretti sanitari hanno l’incidenza inferiore a 1.000 casi per 100.000 abitanti.
Rispetto alla settimana precedente si osserva una leggera diminuzione nell’impegno ospedaliero regionale, mentre si registrano nella settimana 14-20 febbraio 25 decessi.
Sul versante delle certificazioni per l’esenzione dalla vaccinazione, la Regione ha reso noto che a partire dal 28 febbraio non avrà validità la certificazione cartacea, ma quella digitale registrata nella piattaforma nazionale. Gli interessati all’emissione del Green pass online, circa un migliaio in tutta l’Umbria, potranno rivolgersi al proprio medico di medicina generale o pediatra di libera scelta.

- Pubblicità -spot_img

More articles

Ultime Notizie

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

[hungryfeed url="http://www.agi.it/cronaca/rss" feed_fields="title" item_fields="title,date" link_item_title="0" max_items="10" date_format="H:i" template="1"]