martedì 26 Ottobre 2021 - 16:34
11.9 C
Rome
- Pubblicità -spot_img

Coronavirus in Umbria, registrati 51 nuovi casi e 49 guariti ma ci sono tre decessi

L’aggiornamento della Regione è di giovedì 7 ottobre: il dato è relativo a 6.022 tamponi presi in esame

PERUGIA – Sono 51 i nuovi casi di Coronavirus in Umbria registrati nelle ultime 24 ore: l’aggiornamento della Regione è di giovedì 7 ottobre. Il dato è relativo a 6.022 tamponi presi in esame, 1.923 tamponi molecolari (totale 1.143.972) e 4.099 antigenici (totale 836.361), per una percentuale di positivi pari allo 0,84% (mercoledì 6 ottobre era stata dello 0,50%). Le guarigioni riscontrate nello stesso arco temporale sono state 49 (totale 61.854). Si registrano purtroppo tre decessi di persone positiva al virus, fuori regione, a Narni e Terni, per un totale che sale a 1.454. In base a tali numeri, gli attuali positivi al virus in Umbria sono 733 (-1). Dall’inizio dell’epidemia sono state riscontrate 64.041 positività (+51). Alla mattinata di giovedì le persone affette dal virus ricoverate negli ospedali umbri sono 51 (+1) di cui 5 (-1) in terapia intensiva. Così i singoli ospedali: Perugia 26 ricoveri (+1) di cui 2 (invariato) in intensiva; Terni 25 ricoveri (invariato) di cui 3 (-1) in intensiva. In isolamento contumaciale ci sono 682 persone (-2).

Vaccinazioni

Alle ore 8 di giovedì 7 ottobre risultano somministrate 1.276.021 dosi di vaccino in Umbria (+1.602, erano 1.274.382 alle ore 8.00 di mercoledì 6 ottobre), pari all’86,84% delle dosi disponibili (1.469.324, +16.300). Ciclo vaccinale completo per 629.895 persone (+2.467) pari al 78,15% della popolazione avente diritto. Prima dose per 676.741 soggetti (+778) pari all’83,90% della popolazione avente diritto.

Monitoraggio Gimbe

Migliora ulteriormente la situazione in Umbria legata all’epidemia Covid. Lo evidenzia l’analisi della fondazione indipendente Gimbe relativa alla settimana 29 settembre-5 ottobre. Lo studio registra infatti un miglioramento per i casi attualmente positivi per 100.000 abitanti, 89, con una diminuzione del 24,9% delle nuove infezioni rispetto alla settimana precedente. Sotto soglia di saturazione, rileva Gimbe, i posti letto in area medica, 7%, e in terapia intensiva, 7%, occupati da pazienti Covid.

Il report della Regione

E’ la fascia d’età da tre a cinque anni quella nella quale si riscontra l’incidenza più elevata di casi Covid per 100 mila abitanti nell’ultima settimana. Lo riporta il report settimanale sull’andamento dell’epidemia elaborato dal Nucleo epidemiologico regionale e aggiornato al 6 ottobre. Dal quale emerge che la curva epidemica continua a mostrare una diminuzione. Secondo lo studio l’andamento regionale dell’incidenza settimanale mobile per classi di età mostra una maggior distribuzione dei casi tra i più giovani, anche se i valori sono in diminuzione rispetto alla settimana precedente. In calo, emerge ancora dal Report, reso noto dalla Regione, l’incidenza settimanale mobile per 100.000 abitanti, con valori al 5 ottobre pari a 27 casi per 100.000 abitanti. Sul territorio regionale il valore dell’RDt sulle diagnosi calcolato per gli ultimi 14 giorni con media mobile a 7 giorni, si attesta a 0,71. Tutti i distretti sanitari dell’Umbria hanno una incidenza inferiore a 100 casi per 100.000 abitanti.

- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

More articles

- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

Agi