domenica 28 Novembre 2021 - 18:37
6.9 C
Rome
- Pubblicità -spot_img

Coronavirus in Umbria, registrati 24 guariti e 28 casi: adeguato il Piano scuole

L’aggiornamento della Regione è di venerdì 15 ottobre. Il dato è relativo a 4.852 tamponi presi in esame

PERUGIA – Sono 28 i nuovi casi di Coronavirus in Umbria registrati nelle ultime 24 ore: l’aggiornamento della Regione è di venerdì 15 ottobre. Il dato è relativo a 4.852 tamponi presi in esame, 1.545 tamponi molecolari (totale 1.156.937) e 3.307 antigenici (totale 869.850), per una percentuale di positivi pari allo 0,57% (giovedì 14 ottobre era stata dello 0,37%). Le guarigioni riscontrate nello stesso arco temporale sono state 24 (totale 62.195). Non si registrano ulteriori decessi di persone positive al virus, per un totale che resta di 1.456. In base a tali numeri, gli attuali positivi al virus in Umbria sono 580 (+4). Dall’inizio dell’epidemia sono state riscontrate 64.231 positività (+28). Alla mattinata di venerdì le persone affette dal virus ricoverate negli ospedali umbri sono 38 (+3) di cui 5 (+1) in terapia intensiva.

Vaccinazioni

Alle ore 8.00 di venerdì 15 ottobre risultano somministrate 1.286.756 dosi di vaccino in Umbria (+1.520, erano 1.285.236 alle ore 8.00 di giovedì 14 ottobre), pari all’87,57% delle dosi disponibili (1.469.324). Ciclo vaccinale completo per 656.111 persone (+815), pari al 81,36% della popolazione avente diritto. Prima dose per 682.278 soggetti (+841) pari all’84,56% della popolazione avente diritto.

Adeguato il Piano scuole

Nel frattempo arriva l’adeguamento del Piano scuole con mirino sulla quarantena di alunni e personale scolastico. Il comitato tecnico scientifico della Regione Umbria ha dato il via libera: “Visto l’andamento della campagna vaccinale – viene specificato in tal senso – e l’incidenza dei contagi, è stato deciso di estendere alla scuola primaria le stesse misure di quarantena già adottate per la scuola secondaria di primo e secondo grado, ferme restando le specifiche valutazioni epidemiologiche di contesto, nonché eventuali successive indicazioni ministeriali che dovessero essere emanate”.

- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

More articles

- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

Agi