sabato 25 Giugno 2022 - 22:34
30.3 C
Rome
- Pubblicità -spot_img

Coronavirus in Umbria, registrati 19 nuovi casi: salgono i ricoveri ma calano i positivi

L'aggiornamento della Regione è di lunedì 15 novembre: il dato è relativo a 3.760 tamponi presi in esame

PERUGIA – Sono 19 i nuovi casi di Coronavirus in Umbria registrati nelle ultime 24 ore: l’aggiornamento della Regione è di lunedì 15 novembre. Il dato è relativo a 3.760 tamponi presi in esame, 612 tamponi molecolari (totale 1.213.213) e 3.148 antigenici (totale 1.103.778), per una percentuale di positivi pari allo 0,50% (domenica 14 novembre era stata dello 0,68%). Le guarigioni riscontrate nello stesso arco temporale sono state 28 (totale 63.314). Non si registrano ulteriori decessi, per un totale che resta a 1.474. In base a tali numeri, gli attuali positivi al virus in Umbria sono 1.523 (-9). Dall’inizio dell’epidemia sono state riscontrate 66.311 positività (+19). Alla mattinata di lunedì le persone affette dal virus ricoverate negli ospedali umbri sono 43 (+3) di cui 5 (invariato) in terapia intensiva.

Vaccinazioni

Alle ore 8 di lunedì 15 novembre risultano somministrate x dosi di vaccino in Umbria (+178, erano 1.315.410 alle ore 8 di domenica 14 novembre), pari all’89,52% delle dosi disponibili (1.469.324). Ciclo vaccinale completo per 677.737 persone (+127), pari all’83,91% della popolazione avente diritto. Prima dose per 690.399 soggetti (+60) pari all’85,51% della popolazione avente diritto. Terza dose per 62.994 soggetti (+132), pari al 7,82% della popolazione avente diritto.

Al via terza dose per i cittadini tra 40-59 anni

Nel frattempo, la Regione, facendo seguito alle disposizioni ministeriali, avvierà a partire dal primo dicembre 2021, la somministrazione della dose “booster”, con vaccino a m-RNA, ai cittadini di età compresa tra i 40 e i 59 anni. La prenotazione potrà essere effettuata tramite il portale regionale https://vaccinocovid.regione.umbria.it/ purché siano trascorsi almeno sei mesi dal completamento del ciclo primario di vaccinazione, indipendentemente dal vaccino precedentemente utilizzato. I cittadini potranno scegliere data e ora dell’appuntamento presso uno dei punti vaccinali territoriali.

Nelle farmacie aderenti

Sempre a partire dal 1° dicembre, sulla base dell’accordo raggiunto tra la Regione e le Associazioni delle Farmacie Pubbliche e Private Convenzionate, le farmacie aderenti garantiranno la somministrazione delle terze dosi “booster” con vaccino Pfizer, agli over 40 (esclusi i soggetti fragili) sempre che abbiano completato il ciclo vaccinale primario da almeno 6 mesi. A seguito di tale accordo, le farmacie aderenti potranno quindi provvedere a prenotare ed effettuare, presso le proprie sedi, sia la somministrazione della prima e della seconda dose agli over 18 esclusi i soggetti fragili ancora non vaccinati, che la somministrazione delle dosi booster agli over 40 (esclusi i soggetti fragili) che abbiano completato il ciclo vaccinale primario da almeno 6 mesi.

- Pubblicità -spot_img
Pierpaolo Burattini
Pierpaolo Burattini
Direttore responsabile

More articles

Ultime Notizie

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

[hungryfeed url="http://www.agi.it/cronaca/rss" feed_fields="title" item_fields="title,date" link_item_title="0" max_items="10" date_format="H:i" template="1"]