domenica 20 Giugno 2021 - 11:12
20.8 C
Rome

Coronavirus in Umbria, monitoraggio in nove scuole di Perugia per il tracciamento

Ricerca dell’Università finanziata con 120 mila euro dalla Fondazione Cr Perugia per studiare coi test una riapertura più sicura a settembre

PERUGIA – Uno studio pilota con test salivati sui bimbi e le bimbe delle scuole primarie al via ora per avere risultati significativi e in tempi utili per la programmazione della di una riapertura sicura l’autunno prossimo. La Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia ha messo sul tavolo 120 mila euro per sostenere la sperimentazione del monitoraggio messa a punto dal Dipartimento di Medicina e chirurgia dell’Università degli Studi di Perugia e al via in nove scuole primarie della città.

 

Nelle scuole Si tratta naturalmente di un intervento finanziario straordinario per un progetto di contrasto alla diffusione del virus che interessa i bimbi ed è finalizzato a valutare il ruolo dello screening longitudinale tramite test salivare nel ridurre la diffusione dell’infezione da Covid-19. “La Fondazione ha risposto prontamente alla richiesta di sostenere la sperimentazione del progetto”  ha detto la presidente  Cristina Colaiacovo, aggiungendo che “si parla di un tema importantissimo che, grazie al team di ricerca collaborativa dell’Università e al contributo della Usl 1, auspichiamo consenta al nostro territorio di essere all’avanguardia sull’indispensabile tracciamento di eventuali casi positivi al Covid-19 e relativi contatti”. A sostenere che “il progetto di monitoraggio  è un importante segnale di come due istituzioni possano operare, rapidamente, congiuntamente ed efficacemente per il benessere della comunità e del territorio” è stato il rettore Maurizio Oliviero secondo cui lo stanziamento di 120 mila euro della Fondazione “consentirà alle strutture di eccellenza dell’Università di fornire indicazioni in tempi rapidissimi, utili per programmare una riapertura più sicura dell’anno scolastico, per gli studenti e per le loro famiglie e si inserisce nel più ampio piano di sostegno al diritto allo studio che coinvolge l’Università degli Studi di Perugia”.

- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

More articles

- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

Agi