CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Coronavirus in Umbria, altri 415 nuovi casi e 450 guariti: cinque vittime

EVIDENZA Perugia Terni

Coronavirus in Umbria, altri 415 nuovi casi e 450 guariti: cinque vittime

Redazione
Condividi
Una Terapia intensiva
Una Terapia intensiva

PERUGIA – Stando all’aggiornamento di mercoledì 27 gennaio, fornito dalla Regione, sono 415 i nuovi casi di Coronavirus in Umbria registrati nelle ultime 24 ore. Il dato è relativo a 4.530 tamponi molecolari presi in esame (totale 580.352) per una percentuale di positivi, sui tamponi molecolari effettuati, pari al 9,16% (martedì è stata del 5,89%). I tamponi antigenici sin qui effettuati, sono stati 19.231 (+3.494). Le guarigioni riscontrate nello stesso arco temporale sono state 450 (totale 28.940). Si registrano purtroppo altri 5 decessi, relativi ai territori di Amelia, Perugia (2), Terni e Tuoro sul Trasimeno, per un totale che sale a 756. In base a tali numeri, gli attuali positivi al virus in Umbria sono 5.129 (-40). Dall’inizio dell’epidemia sono state riscontrate 34.825 positività (+415).

Ricoveri Alla mattinata di mercoledì le persone affette dal virus ricoverate negli ospedali umbri sono 384 (invariato) di cui 50 (invariato) in terapia intensiva. Così i singoli ospedali: Perugia 92 ricoveri (invariato) di cui 13 (invariato) in intensiva; Terni 81 ricoveri (-4) di cui 17 (-1) in intensiva; Spoleto 53 ricoveri (-3) di cui 4 (invariato) in intensiva; Città di Castello 41 ricoveri (+3) di cui 7 (+1) in intensiva; Pantalla 40 ricoveri (invariato), nessuna intensiva; Foligno 32 ricoveri (invariato) di cui 8 (invariato) in intensiva; Umbertide 29 ricoveri (+3), nessuna intensiva; ospedale da campo Perugia 11 ricoveri (+1), nessuna intensiva; Branca 4 ricoveri (+1), nessuna intensiva. In isolamento fiduciario ci sono 6.921 persone (+84).

Vaccini Nella giornata di martedì sono state 814 le dosi di vaccino anti Covid somministrate in Umbria, che portano il totale a 17.350, di cui 14.787 prime dosi (13.827 Pfizer e 960 Moderna) e 2.563 richiami (tutti Pfizer). Le dosi hanno riguardato in 14.137 casi personale sanitario, 2.878 ospiti delle Rsa e 426 personale non sanitario.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere