CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Coronavirus in Umbria, altri 373 nuovi casi: si registrano altre tre vittime

EVIDENZA Extra

Coronavirus in Umbria, altri 373 nuovi casi: si registrano altre tre vittime

Redazione
Condividi

Tamponi drive-in alle persone
PERUGIA – Il  bollettino della Regione aggiornato a giovedì 4 febbraio, segnala  373  nuovi casi di Coronavirus in Umbria su 7.524  tamponi presi in esame, per una percentuale di positivi pari al 4,95%. i guariti sono stati 178.  Si registrano anche altri 3 morti relativi ai territori di Magione e Perugia (2), per un totale che sale a 813. Gli attuali positivi al virus in Umbria sono 6.191 (+192). Dall’inizio dell’epidemia sono state riscontrate 37.308 positività.
Ricoverati. Sempre a giovedì Ai positivi ricoverati negli ospedali umbri sono 38 (+7) di cui 66 (+2) in terapia intensiva. Così i singoli ospedali: Perugia 120 ricoveri (+11) di cui 21 (+1) in intensiva; Terni 96 ricoveri (-3) di cui 21 (invariato) in intensiva; Spoleto 58 ricoveri (invariato) di cui 10 (+2) in intensiva; Foligno 43 ricoveri (+1) di cui 7 (invariato) in intensiva; Pantalla 39 ricoveri (+2), nessuna intensiva; Città di Castello 39 ricoveri (invariato) di cui 7 (invariato) in intensiva; Umbertide 31 ricoveri (-1), nessuno in tensiva; ospedale da campo Perugia 12 ricoveri (-2), nessuna intensiva. In isolamento fiduciario ci sono 7.961 persone (+236)
Vaccini A giovedì risultano vaccinate 25.878 persone, pari al 100% delle dosi disponibili.
Dato umbro non scende. Sarebbero risultati positivi alle varianti brasiliana o similari del virus SarsCov2 la gran parte dei 42 campioni di soggetti positivi inviati dalla regione Umbria all’Istituto superiore di sanità. E’ quanto apprende l’Ansa. E’ un indice di contagio Rt a 1,14 quello stimato per l’Umbria, nell’ultima settimana dal Nucleo epidemiologico regionale. E’ quanto emerso dall’aggiornamento settimanale sull’emergenza sanitaria.arà tuttavia domani – è stato sottolineato – il giorno decisivo per stabilire il dato completo, quando si analizzeranno anche tutti i gli altri parametri insieme alla Cabina di regia nazionale. L’incidenza dei nuovi casi positivi rapportata a 100 mila abitanti evidenzia un andamento “strano” in Umbria, secondo quanto sottolineato dal Nucleo epidemiologico. Al 31 gennaio la media regionale è infatti di 224,67 casi ma la provincia di Perugia fa segnare 273,38 e Terni 83,69 (simile al dato nazionale e che vede una decrescita anche se non imponente a partire dall’ultima settimana di dicembre mentre per lo stesso periodo si nota un incremento dell’area del perugino). Con il rapporto tra positivi e tamponi fatti che è invece identico. Da una analisi dettagliata dei Comuni emerge tra l’altro per Perugia una costante salita.
Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere