CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Coronavirus in Umbria, ci sono 210 nuovi casi e due vittime: salgono i ricoveri

EVIDENZA Perugia Terni

Coronavirus in Umbria, ci sono 210 nuovi casi e due vittime: salgono i ricoveri

Redazione
Condividi
Un medico con un paziente
Un medico con un paziente

PERUGIA – Stando all’aggiornamento di giovedì 14 gennaio fornito dalla Regione sono 210 i nuovi casi di Coronavirus registrati  in Umbria nelle ultime 24 ore. Il dato è relativo a 2.953 tamponi presi in esame (totale 539.805) per una percentuale di positivi del 7,11% (mercoledì è stata del 8,18%). Le guarigioni riscontrate nello stesso arco temporale sono state 189 (totale 26.510). Si registrano purtroppo altri 2 decessi con Covid-19 per un totale che sale a 678. In base a tali numeri, gli attuali positivi al virus in Umbria sono 4.489 (+19). Dall’inizio dell’epidemia sono state riscontrate 31.677 positività (+210). Ci sono due ricoveri in più (totale 328), invariata l’occupazione delle terapie intensiva (51).

Tendenza e colore Nel frattempo, giovedì mattina il nucleo epidemiologico regionale durante la videoconferenza stampa di aggiornamento settimanale sullo scenario legato all’emergenza sanitaria, ha dichiarato che si conferma la tendenza del numero dei guariti, ancora inferiore a quello dei positivi, con un saldo di +19. Due i decessi come due sono anche i nuovi ricoveri, con il mantenimento invece dei posti in terapia intensiva (51). Vista l’oscillazione “forte” del numero dei casi giornaliero, dovuto alle festività e alla diversa numerosità dei tamponi eseguiti, l’Umbria ha un Rt calcolato su due settimane (27 dicembre-10 gennaio) di 1,34: “L’Istituto superiore della sanità ha un indice che ci dà oggi a 1,29 e quindi, nonostante le modalità di calcolo non siano uguali – è stato sottolineato il direttore generale alla Sanità, Claudio Dario- possiamo dire che siamo lì con un Rt che è sopra 1,30”. Prendendo invece ad esame gli ultimi 14 giorni, come ha evidenziato sempre il nucleo epidemiologico, il valore dell’Rt si abbassa a 0,87: “Oscillazioni dovute ai numeri dei casi che, benché aumentati, non sono enormi e alle modalità dei tamponi durante le festività” è stato sottolineato. Insomma, con molta probabilità l’Umbria tornerà in ‘zona arancione’. Già domani, con molta probabilità, il ministro della Salute Roberto Speranza firmerà la nuova ordinanza disponendo già dal prossimo fine settimana tutte le restrizioni imposte e relative alla fascia di colore arancione.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere