CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Coronavirus, il Pd con Bori e Bettarelli: “Test ai sanitari, privati mettano kit “

Politica

Coronavirus, il Pd con Bori e Bettarelli: “Test ai sanitari, privati mettano kit “

Redazione politica
Condividi
L'aula del consiglio regionale
L'aula del consiglio regionale

PERUGIA – “La riduzione del numero di tamponi prelevati e la mancata introduzione dei test sierologici di affiancamento ci preoccupa e va in direzione contraria a quanto promesso, serve una regolamentazione chiara e una presa in carico delle criticità emerse fino a questo momento”. Lo dichiarano i consiglieri Tommaso Bori e Michele Bettarelli (Partito democratico) che, “animati dal consueto spirito costruttivo e propositivo, in attesa di avere riscontri sul tavolo di confronto con la Giunta regionale proposto da settimane”, intendono “essere utili alla nostra comunità sottolineando, ancora una volta, che sul tema delle diagnosi non si sta facendo abbastanza”.

Accesso Per i due esponenti regionali del Pd “è impensabile immaginare un doppio canale di accesso alla diagnosi del Covid, uno pubblico e uno privato: ciò alimenterebbe un’evidente disparità di trattamento tra chi può permettersi di affrontare questa spesa e chi no, tradendo la missione universalistica che spetta alla funzione pubblica di prevenzione e diagnosi, così come l’emergenza ci imporrebbe. Serve, come già detto, ricondurre all’interno del governo pubblico della sanità sia la laboratoristica che la diagnostica del comparto privato, già attrezzata per effettuare i test Covid, così come ci lascia perplessi la mancanza di un accordo con le cliniche private”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere