CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Coronavirus, Dario: “Indice Rt rallenta, scendono i ricoveri in intensiva”

EVIDENZA Extra

Coronavirus, Dario: “Indice Rt rallenta, scendono i ricoveri in intensiva”

Redazione
Condividi

PERUGIA–  L’indice Rt dell’ Umbria “non sta peggiorando, anzi”: lo ha sottolineato venerdì mattina il direttore regionale della Sanità Claudio Dario facendo il punto sull’ emergenza Covid. Anche per gli epidemiologi “la curva comincia a rallentare la crescita”. Dario ha spiegato che comincia a “flettere” anche la curva dei ricoveri ordinari e seppure in maniera meno marcata anche quella delle intensive: “. Il nostro Rt non sta peggiorando e vedremo nel contesto italiano l’andamento umbro in relazione ad altre regioni. Possibile che altri territori ‘gialli’, diventino oggi ‘arancioni’ come noi. Credo che gli interventi sviluppati in Friuli, Veneto ed Emilia Romagna anticipino soltanto un rischio possibile, per non dire probabile, del passaggio di fascia”, sottolinea.

Una diminuzione  dell’incidenza ogni 100000 abitanti si registra anche nelle diverse fasce d’età. Per quanto riguarda le ospedalizzazioni, secondo l’amministratore unico di Umbria digitale Fortunato Bianconi il carico di picco per i ricoveri è atteso tra la fine di novembre e l’inizio di dicembre

Vaccino Dario ha anche spiegato che “Circa il 67% della popolazione umbra con più di 65 anni è stato già sottoposto a vaccinazione antinfluenzale” In base ai dati aggiornati al 12 novembre sono state quindi vaccinate 156 mila 200 persone. “Il Ministero della Salute – ha detto Dario – fissa al 75% l” obiettivo finale da raggiungere e quindi ci siamo molto vicini”. Secondo il direttore “l”andamento è buono grazie alla partecipazione dei cittadini, medici e pediatri”. Per la vaccinazione anche dei soggetti a rischio, quelli che hanno patologie e con età inferiore a 65 anni, le persone coinvolte sono 25.883, 4.160 lavoratori essenziali e 2.127 familiari di soggetti ad alto rischio.

Tags: