CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Coronavirus in Umbria, focolaio in Altotevere: 30 positivi alla Prosperius. Sono 275 i nuovi casi con 133 guariti

EVIDENZA Extra

Coronavirus in Umbria, focolaio in Altotevere: 30 positivi alla Prosperius. Sono 275 i nuovi casi con 133 guariti

Redazione
Condividi

UMBERTIDE – Situazione particolarmente delicata in Altotevere, con l’Umbria che fa registrare 30 positivi all’istituto Prosperius di Umbertide: 20 positivi fra i degenti e 10 fra gli operatori. Lo riferisce il Tg3. Ma il centro di riabilitazione conferma, con una nota: “L’Istituto Prosperius Tiberino  informa che, a seguito di positività al Covid-19 riscontrate all’interno della struttura tra pazienti e operatori, le attività ambulatoriali e di ricovero sono momentaneamente sospese. La situazione è costantemente monitorata anche con il supporto della Usl Umbria 1. Si eseguono screening seriali su tutto il personale e i degenti e una costante sanificazione degli ambienti. La direzione sanitaria ritiene, in relazione agli screening, di riprendere anche le attività territoriali già dalla prossima settimana”.

Muzi Betti. Il sindaco di Città di Castello Luciano Bacchetta informa invece che ” per quanto riguarda l’Asp Muzi Betti c’è purtroppo da dire che sono scomparse quattro persone, tre signore e un signore, che erano ricoverate in ospedale.La scomparsa di queste persone è molto triste e ci addolora. Purtroppo, nonostante i grandi sforzi che si stanno compiendo alla ‘Muzi Bett’i, sapevamo che la penetrazione del virus all’interno della struttura avrebbe comportato altissimi rischi di letalità, in presenza di ospiti molto anziani, che possono opporre una resistenza al Covid-19 inferiore». Bacchetta rimarca che nella struttura «sono stato presi provvedimenti abbastanza celeri e, spero, efficaci, come la creazione di una ‘Zona Bianca’ per accogliere le persone negativizzate, nell’ambito di una decisione importante nella gestione dell’emergenza, che condivido molto, di fare in modo che gli ospiti positivi potessero rimanere a Città di Castello e non dovessero essere trasferiti in altre strutture, parlando di anziani per i quali spostamenti in altre strutture sarebbero stati ancora più dolorosi, complicati e difficili”

Il bollettino quotidiano. Il bollettino della Regione di martedì 26 gennaio segnala 275 i nuovi casi di Coronavirus in Umbria  nelle ultime 24 ore. Il dato è relativo a 4.667  tamponi esaminati per una percentuale di positivi del 5,89%. Le guarigioni sono state 133. Si registrano anche altri 5 decessi, Assisi, Citerna, Marsciano, Passignano sul Trasimeno e Perugia, per un totale che sale a 751. Gli attuali positivi  in Umbria sono 5.169 (+137). Dall’inizio dell’epidemia sono state riscontrate 34.410 positività (+275).

Ricoveri Alla mattinata di lunedì le persone affette dal virus ricoverate negli ospedali umbri sono 384 (+37) di cui 50 (+3) in terapia intensiva. Così i singoli ospedali: 92 ricoveri (+7) di cui 13 (+1) in intensiva; Terni 85 ricoveri (+1) di cui 18 (+2) in intensiva; Spoleto 56 ricoveri (+1) di cui 4 (invariato) in intensiva; Pantalla 40 ricoveri (invariato), nessuna intensiva; Città di Castello 38 ricoveri (invariato) di cui 6 (invariato) in intensiva; Foligno 32 ricoveri (invariato) di cui 8 (invariato) in intensiva; Umbertide 26 ricoveri (+26), nessuna intensiva; ospedale da campo Perugia 10 ricoveri (-1), nessuna intensiva; Branca 3 ricoveri (+3), nessuna intensiva.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere