CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Coronavirus, è morto l’imam di Perugia Mohamed Abdel Qader

Cronaca e Attualità

Coronavirus, è morto l’imam di Perugia Mohamed Abdel Qader

Redazione
Condividi

PERUGIA- Mohamed Abdel Qader, ricercatore universitario ed imam della comunità islamica di Perugia è morto all’ospedale Santa Maria della Misericordia, dove era ricoverato da qualche giorno per le conseguenze del Covid-19. Nè dà l’annuncio su facebook la figlia Sumaya, consigliere comunale a Milano. Il religioso, 72 anni, è morto alle 19.40

“Papà non c’è più. In nome di Dio il Misericordioso. «O anima ormai acquietata,. ritorna al tuo Signore soddisfatta e accetta; entra tra i Miei servi,. entra nel Mio Paradiso.» A Dio apparteniamo e a Lui facciamo ritorno. Accettiamo il decreto del Signore, in Lui ci rifugiamo”, scrive. L’Imam era stato ricoverato in Terapia Intensiva 2 il giorno 29 gennaio scorso perché affetto da polmonite interstiziale da SARS-CoV2 aggravatasi negli ultimi giorni nonostante tutte le terapie mediche e supporti intensivi messi in atto.
In una nota la direzione generale dell’azienda ospedaliera ” esprime le più sentite condoglianze alla famiglia e la vicinanza alla comunità islamica”.
Cordoglio “Apprendiamo con profonda tristezza la notizia della scomparsa dell’Imam di Perugia Abdel Qader Mohamad, avvenuta sabato sera nel reparto di terapia intensiva del nosocomio perugino, in cui era ricoverato da fine gennaio.” In una nota il sindaco Romizi, a nome dell’amministrazione e dell’intera città di Perugia, esprime il proprio cordoglio per la scomparsa dell’Imam. “Siamo vicini alla famiglia e a tutta la comunità islamica della città -ha detto Romizi- a cui ci stringiamo in questo momento di dolore”. Cordoglio anche da parte del sindaco di Corciano Betti. “Profondo cordoglio” anche dal cardinale Gualtiero Bassetti. “Ho appreso con tanta tristezza e commozione che il fratello imam Abdel Mohamed Qader ha lasciato questo mondo, sopraffatto dal terribile morbo, che sta particolarmente colpendo la nostra Umbria”: lo ha scritto il cardinale arcivescovo di Perugia-Città della Pieve nel messaggio rivolto alla famiglia Qader e alla comunità islamica, esprimendo il suo profondo cordoglio e quello della Chiesa diocesana.
Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere