CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Coronavirus, adesso cambiano i trasporti anche in Umbria: ridotti i servizi su ferro e gomma

EVIDENZA Perugia Terni

Coronavirus, adesso cambiano i trasporti anche in Umbria: ridotti i servizi su ferro e gomma

Redazione
Condividi
L'interno di un autobus
L'interno di un autobus

PERUGIA – La situazione venutasi a creare con le prescrizioni del governo per combattere l’emergenza legata all’epidemia di nuovo coronavirus fa cambiare volto anche ai trasporti regionali. E proprio per questo motivo, dato che gli spostamenti sono ridotti al minimo, la Regione Umbria così come altre Regioni e città ha adottato venerdì un’ordinanza che riduce i servizi del trasporto pubblico locale.Il tutto salvo proroghe.

Tempi Per quanto riguarda i treni, il taglio andrà avanti dal 14 al 25 marzo, mentre per quanto riguarda i bus dal 16 al 25. La presidente Donatella Tesei spiega in una nota che l’ordinanza è stata firmata sulla base del decreto dei giorni scorsi, che fissa misure ulteriormente restrittive, e ovviamente per via della diminuzione della domanda e della necessità di contenere il contagio. “Con questo provvedimento, quindi, garantiremo a tutto il territorio regionale le corse essenziali, sia su ferro sia su gomma, prevedendo corse in coincidenza con le fasce orarie di maggior utilizzo da parte dell’utenza, soprattutto per quanti devono raggiungere i luoghi di lavoro”. L’ordinanza prevede che le diverse aziende di trasporto pubblico locale provvedano a informare tempestivamente e adeguatamente gli utenti.

La presidente Tesei “Ho assunto questo provvedimento – ha dichiarato la presidente Tesei – in ossequio a quanto disposto dall’ultimo DPCM che prevede nuove restrizioni per far fronte all’emergenza sanitaria a causa del coronavirus e che demanda ai presidenti delle Regioni il compito di definire una riprogrammazione del servizio di trasporto pubblico locale, in considerazione sia della diminuzione della domanda, sia della necessità di attuare misure che consentano il contenimento della diffusione del contagio”

Melasecche Per l’assessore regionale ai Trasporti, Enrico Melasecche, che ha gestito direttamente i rapporti con le aziende del trasporto locale in Umbria, “il nuovo Piano rappresenta una azione utile innanzitutto al contenimento della diffusione del coronavirus, ed è stato redatto da Trenitalia e Busitalia, e quindi in pieno accordo e collaborazione con le società concessionarie. Ovviamente in questa fase di emergenza manterremo aperto e costante il rapporto con le aziende in modo da poter monitorare la situazione e, se del caso, assumere ulteriori utili provvedimenti”.

L’ordinanza prevede che le diverse aziende di Trasporto pubblico locale provvedano ad informare tempestivamente e adeguatamente gli utenti delle modifiche apportate alla programmazione dei servizi. Sul fronte dei voli aerei Per la Sase, la società che gestisce il San Francesco, comunica che lo scalo resterà comunque aperto garantendo, fino al 3 aprile, i servizi minimi essenziali tutti i giorni dalle 8 alle 14.Al momento la maggior parte dalle compagnie che non volano da e per l’Italia.

Questa la situazione

BUS, I NUOVI ORARI

TRENI, I NUOVI ORARI

AEROPORTO, VOLI CANCELLATI

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere