CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Corciano Castello di vino tra degustazioni, cultura e solidarietà

Eventi Perugia Cultura e Spettacolo Trasimeno Città

Corciano Castello di vino tra degustazioni, cultura e solidarietà

Redazione cultura
Condividi

CORCIANO – Si terrà dal 6 all’8 ottobre a Corciano la settima edizione di Corciano Castello di vino, panoramica sull’enogastronomia, le tradizioni e la cultura del territorio umbro, in particolare della zona del Trasimeno, promossa dall’associazione Corciano castello di vino (APD Corciano, Filarmonica Corciano e Pro loco di Corciano) in collaborazione con la Strada del Vino Colli del Trasimeno (associazione che ha come scopo la valorizzazione e la promozione del territorio ad alta vocazione vitivinicola dell’area del Trasimeno, nell’ambito delle politiche di sviluppo rurale promosse dalla Regione Umbria). Durante il “tour” i partecipanti potranno acquistare un calice (euro 10) che consentirà di degustare i vini delle quindici cantine che aderiscono alla manifestazione: Pucciarella, Duca della Corgna, Terre del Carpine, Morami, Castello di Magione, Società agricola Casaioli Stefano, Il Poggio, Madrevite, Coldibetto, Azienda Agraria Carlo e Marco Carini, Poggio Santa Maria, Società Agricola Pomario; insieme a loro anche l’Azienda Agraria San Giorgio e Le Piagge concorreranno per aggiudicarsi il “Premio Corciano Castello di vino” quale Miglior Cantina 2017. Cantina ospite, non in gara, sarà Le Sode di Sant’Angelo (Massa Marittima – Grosseto). Presente anche lo Stand collettivo della Strada del Vino Trasimeno che proporrà degustazioni tematiche con i vini delle sue 19 cantine aderenti, così da illustrare al meglio le particolarità di questo straordinario territorio. Durante la tre giorni sarà possibile anche assaporare prodotti gastronomici grazi ai corner di street food. Per loccasione riaprirà i battenti anche la Taverna del Duca.

Degustazione bendata – Per il quarto anno consecutivo durante la giornata di domenica si terrà la “degustazione bendata” per decretare il premio miglior bianco e miglior rosso ad una delle cantine partecipanti all’evento. Il Premio Corciano Castello di vino, un importante riconoscimento per tutte le cantine, verrà assegnato da una giuria tecnica sulla base delle degustazioni dei vini proposti da ogni cantina. In giuria Maurizio Dante Filippi (Presidente di giuria) miglior sommelier d’Italia 2016, Jacopo Cossater wine blogger e giornalista e Michele Italiani Sommelier A.I.S. Si aggiudicherà il premio la cantina che riceverà più voti sommando quelli della giuria tecnica a quelli del pubblico, chiamato a votare il proprio vino preferito. Alle 21.30 in piazza Doni si terranno le premiazioni (miglior rosso, miglior bianco, miglior cantina partecipante 2017). Inoltre, A.I.S. (Associazione Italiana Sommelier) propone alla sala del Consiglio di palazzo Comunale, nelle sere di venerdì e sabato (ore 21.30), “Angolo del sommelier”, incontri sulla degustazione e sulla tecnica di servizio.

Musica per le vie del borgo. Si inizia il 6 ottobre (ore 21.30) in Piazza dei Caduti con la Chioccia’s Band tra pop, jazz blues e swing. Il 7 ottobre (ore 20.30) sarà la volta del gruppo da camera d’archi ArchiMossi (violini, viole violoncello e percussioni) che proporrà una magica alchimia passando dal caos all’ordine, dall’ordine al disordine e dal disordine alla confusione. Alle 21 i Four Seasons di Perugia presenteranno un cocktail musicale di swing e soul (piazza dei Caduti). Domenica alle 18.30 la Trasimeno big band diretta dal maestro Emanuele Ragni chiuderà la tre giorni con un repertorio comprendente i più famosi “standard” della tradizione jazz, swing e blues. Venerdì e sabato (dalle ore 22 in poi)il Dj Wine set nelle piazze principali, sabato Contro@vento con live music ‘70-‘80 a cura dell’associazione Corciano Castello di vino.

Spazio bambini domenica alle ore 16 in piazza Doni a cura di AnimataMente

Incontri letterari – Sabato 7 ottobre alle 18.30 al museo Antiquarium presentazione del libro “Viteliú – Il nome della libertà” (Itaca Edizioni) dello scrittore e giornalista Nicola Mastronardi. Viteliú, termine osco da cui derivò la parola latina Italia, è un viaggio avvincente ed emozionante alle radici stesse della nostra identità nazionale; un viaggio nel mondo nascosto dei popoli italici che diventano proprio i protagonisti di questo sorprendente romanzo d’esordio: i Sanniti, i Marsi, i Peligni, i Piceni, i valorosi dodici popoli dell’Appennino centrale che si unirono per costruire il loro sogno di libertà contro la prepotenza romana. Un’avventura narrativa che porterà il lettore a conoscere la storia e le terre delle genti che costruirono la prima nazione cui fu dato il nome di Italia. Seguirà una presentazione del metodo di vinificazione con metodo Etrusco (vino NERUM) della Cantina Azienda Agricola Tarazona di Arezzo, e la degustazione del vino Viteliù della Cantina Cirulli di Ficulle (TR) che ha preso il nome dal romanzo di Nicola Mastronardi. Domenica 8, durante la premiazione finale, presentazione del libro “Amo solo te e i dinosauri” di Chiara Bacci Presidente dell’associazione “AltrEmenti”, per il progetto “insieme per l’asperger” e consegnata la donazione da parte dell’associazione Corciano Castello di vino.

Anche un convegno dal titolo “Vendemmia 2017 – tra “avversità meteo e criticità” domenica 8 ottobre alle ore 17 alla sala del Consiglio Comunal. Interverranno Fernanda Cecchini (assessore Regione Umbria Agricoltura, Cultura e Ambiente), Cotarella Riccardo (enologo), Paolo Fratini (agronomo e ispettore tecnico), Cristian Betti (sindaco di Corciano), Bruno Nucci (presidente associazione Corciano Castello di Vino). In veste di moderatore l’agronomo Diego Contini.

Solidarietà – In linea con il suo intento benefico, l’evento ospita giovedì 5 ottobre una cena di beneficenza su invito il cui ricavato sarà devoluto al Comune di Norcia, profondamente colpito dal sisma del 2016, per l’acquisto di un impianto di amplificazione (in collaborazione con il Fondo di Solidarietà di Corciano). Il momento di convivio sarà presieduto dal giornalista e critico gastronomico Bruno Petronilli e Jacopo Cossater. Menù ideato e preparato da quattro rinomati chef umbri: Nicolas Bonifacio, Valentino Palmisano, Filippo Artioli, Vittorio Ottavi. Informazioni e prenotazioni: 335.8071837 – 347.2881096 – 366.5615298.

Stand gastronomici/cantine: venerdì e sabato dalle 18 alle 24 e domenica dalle 16 alle 22.30 (termine di vendita ticket vino venerdì e sabato alle 23 e domenica alle 21.30), apertura Taverna del Duca alle ore 20.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere