CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Corciano, azienda licenzia tutti con una lettera ai dipendenti: “Esternalizziamo”

Economia ed Imprese Perugia

Corciano, azienda licenzia tutti con una lettera ai dipendenti: “Esternalizziamo”

Redazione economia
Condividi

CORCIANO – Una lettera consegnata nella mattinata di giovedì, senza alcun preavviso e senza avvertire i sindacati. La motivazione: “Esternalizzazione dei servizi”. Succede ai 14 lavoratori della Gastronomia Umbra di Taverne di Corciano. Nella lettera si legge: “Decisione aziendale di riorganizzare l’intero processo produttivo, con la totale esternalizzazione dell’attività produttiva a mezzo di appalto servizi. Per l’effetto, la sua postazione lavorativa è soppressa”. I lavoratori saranno ufficialmente in cassa integrazione dal 1.giugno, dopodichè scatterà il licenziamento. Mentre i giorni precedenti al 1. giugno varranno, si legge, come preavviso di licenziamento. I lavoratori sono tutti in picchetto davanti all’azienda,

Sindacato “Quanto successo alla Gastronomia Umbra è qualcosa che non ha precedenti e risulta del tutto inaccettabile – aggiunge Michele Greco, segretario generale della Flai Cgil, oggi in picchetto davanti all’azienda con i lavoratori – Il licenziamento, oltre che odioso e moralmente esecrabile, è anche palesemente illegittimo,non solo perché siamo in emergenza coronavirus e i licenziamenti sono bloccati, ma soprattutto perché sostituire i propri dipendenti con quelli di una cooperativa esterna, pagati meno, solo per aumentare i profitti, è qualcosa che, semplicemente, non si può fare.Per questo ci siamo già rivolti all’ispettorato del lavoro e siamo pronti a mettere in campo tutte le iniziative necessarie per tutelare i lavoratori, visto che l’azienda, che abbiamo incontrato nel pomeriggio, sembra intenzionata ad andare dritta per la sua strada. Di conseguenza, domattina dalle sei saremo di nuovo in picchetto davanti alla sede”

Interrogazione Il consigliere regionale Andrea Fora (Patto civico per l’Umbria) annuncia un’interrogazione a risposta scritta per sapere “quali urgenti provvedimenti, nell’ambito delle proprie competenze e della ‘moral suasion’ che può mettere in atto, intende porre in essere la
Regione per scongiurare la situazione relativa al preavviso di licenziamento di 14 dipendenti della ‘Gastronomia Umbra’ di Corciano”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere