CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Convenzione stadio Liberati, contestazioni su quasi tutto: il voto slitta ancora

Cronaca e Attualità Politica

Convenzione stadio Liberati, contestazioni su quasi tutto: il voto slitta ancora

Redazione sportiva
Condividi

La Curva Nord dello stadio Liberati

TERNI – Niente da fare. Ancora fumata nera per la firma della convenzione triennale per l’utilizzo dello stadio Liberati fra Ternana e Comune che non supera l’esame della seconda commissione consiliare. Tutto rinviato alla prossima settimana, dunque giovedi 15. Punti da chiarire: la fidejussione, i lavori di manutenzione, il taglio del canone ed eventuali contenziosi. Praticamente,  tutto, eccetto il marketing territoriale che consentirà la promozione di strutture comunale su divise e mezzi rossoverdi. Alla riunione erano presenti anche l’assessore allo sport Emilio Giacchetti e i due dirigenti Andrea Zaccone e Renato Pierdonati che hanno portato avanti il lavoro della commissione. Ma andiamo per punti.

Dai Cinquestelle  sono arrivate richieste di chiarimenti su eventuali contenziosi con la società e l’assessore spiega che ci sono ancora da incassare due rate della convenzione scaduta nel 2012: 500 mila euro complessivi che il Comune non recupererà per intero, a meno di non andare in giudizio. Sarà ora il segretario del Comune a dire se tutto va bene e si possa comunque procedere alla firma.

Due consiglieri di maggioranza hanno poi chiesto i motivi dello sconto sul canone, dimezzato rispetto allo scorso anno, mentre il fronte fidejussione è stato portato avanti dall’opposizione (Todini), che ha chiesto appunto al comune la possibilità di “cautelarsi” in caso di inadempienza economica della Ternana appunto attraverso una fidejussione assicurativa. Non è comunque in discussione il fatto che la squadra giochi al Liberati.

Sul fronte dei lavori il monitoraggio è per capire quali lavori debbano essere considerati ordinari (e quindi a carico della Ternana) e quali no (quindi a carico del Comune), per mettere le cose in chiaro ed evitare brutte sorprese. Mercoledì intanto la squadra sarà presentata in Comune. Senza convenzione firmata. Altro giro, altra corsa.