CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Consiglio regionale, tutti d’accordo sulla Perugia-Bettolle: “Subito un Tavolo con Anas e Comune”

Cronaca e Attualità

Consiglio regionale, tutti d’accordo sulla Perugia-Bettolle: “Subito un Tavolo con Anas e Comune”

Redazione politica
Condividi

  •  

    PERUGIA – L’Assemblea legislativa dell’Umbria ha approvato a maggioranza con 16 voti favorevoli e 2 astenuti (la presidente Marini e l’assessore Paparelli) la mozione, presentata da Marco Squarta (Fd’I), per «l’attivazione di un confronto urgente con Anas e Comune di Perugia per limitare i gravissimi disagi alla circolazione determinati dall’esecuzione dei lavori di ammodernamento sul raccordo di Perugia-Bettolle».

    Disagi Nell’illustrare la mozione, Squarta ha sottolineato come «i disagi che stanno subendo i cittadini di Perugia» siano «inaccettabili, con automobilisti costretti in fila per ore sul raccordo Perugia-Bettolle e forti difficoltà per le imprese. Stiamo facendo una pessima figura a livello nazionale, visto che da oltre un anno la città è ferma. La politica regionale non può stare ferma, anche perché abbiamo già convocato l’Anas chiedendo la possibilità di accelerare i lavori. La situazione non è più sostenibile, tanto meno per i prossimi 4 mesi. Chiedo che la Giunta convochi subito un tavolo per superare l’emergenza, con l’obiettivo di contenere i disagi. Il capoluogo è completamente paralizzato. Non possiamo rimanere indifferenti: la Regione ha il compito di attivarsi subito. Il tavolo è stato fatto un anno fa. In questo periodo tutti si rendono conto che la situazione è molto peggiorata. Chiedo di riconvocare il tavolo per capire se è possibile limitare i danni in questi ultimi quattro mesi di lavori».

    Botta e risposta Giacomo Leonelli (Pd) precisa di aver «votato la mozione poiché recepiva una mia richiesta presentata in Seconda commissione. Già 15 giorni fa – sottolinea – avevo rimarcato come la situazione, con l’avvio dell’anno scolastico, stesse diventando insopportabile, chiedendo una nuova audizione urgente di Anas. Una richiesta fatta anche perché l’Assemblea legislativa aveva approvato all’unanimità, ad inizio anno, una mozione per sollecitare Anas ad effettuare i lavori anche di notte e nei giorni festivi, cosa che si è verificata solo sporadicamente». Andrea Liberati ha annunciato il voto favorevole del M5s anche se la mozione «appare insufficiente. Sembra che la Giunta non abbia tenuto una adeguata sorveglianza sui lavori, tanto da dover convocare ora i dirigenti di Anas». Eros brega (Pd) ha chiesto che la mozione fosse rimandata in commissione, dove ci sono due richieste per trattare il medesimo l’argomento «altrimenti come presidente della commissione considero decadute le richieste di audizione lì depositate». Secondo Valerio Mancini (Lega Nord) «c’è una grave responsabilità di chi ha organizzato questi lavori: sembra ci sia una programmazione per allungarli. Perugia dovrebbe chiedere i danni ad Anas». Per Claudio Ricci «si doveva intervenire prima dell’appalto, ora potremmo solo attutire le problematiche». Attilio Solinas (Pd) invita a «trovare alternative ragionando con gli assessorati dei comuni interessati», mentre Silvano Rometti (Rer) sollecita a occuparsi «dei percorsi stradali alternativi, informando i cittadini delle altre vie di accesso da utilizzare». Infine Gianfranco Chiacchieroni (Pd) ha sollecitato «interventi sulla viabilità che potrebbero essere effettuati da parte del Comune di Perugia, con benefici per il traffico locale».

    L’assessore L’assessore Giuseppe Chianella ha affermato come «la Regione si è adoperata su questo tema mettendo anche in piedi una conferenza dei servizi dove c’erano tutti: comuni, regione, polizia e prefettura. Siamo disponibili a riaprire un’interlocuzione con Anas, però ricordo che la programmazione dei lavori è stata fatta con molte conferenze dei servizi, coinvolgendo tutti gli enti che sovraintendono a queste opere. Anas sta lavorando con un’alta qualità negli interventi e mettendo in atto una lavorazione su tre turni, anche di notte. Sull’E45 c’è una quantità di risorse che vengono investite inimmaginabile fino a qualche tempo fa. Prima dell’inizio dei lavori passare su questa strada è stata una via crucis. Dobbiamo gioire per quello che si sta facendo e che aspettavamo da anni».

    Palazzo dei Priori In una nota l’Amministrazione comunale riferisce che «continua a seguire con scrupolosa attenzione i lavori che interessano il raccordo autostradale Perugia – Bettolle. Sin dall’inizio degli interventi si è premurata di chiedere all’Anas l’individuazione di modalità di cantiere tali da contenere gli inevitabili disagi. Anche a fronte delle sollecitazioni dell’amministrazione, i lavori, come nel caso della galleria nei pressi dello svincolo di Prepo, stanno registrando una riduzione della durata rispetto al cronoprogramma iniziale, grazie ad una intensificazione della turnazione, dove possibile anche notturna. L’Amministrazione è consapevole dei disagi che i lavori stanno arrecando ai cittadini, pur essendo interventi necessari ed utili alla città. E proprio per alleggerire ulteriormente il flusso del traffico negli assi primari cittadini, è stato chiesto ad Umbra Acque di sospendere momentaneamente i lavori programmati; si è altresì intervenuti per rimodulare gli interventi riguardanti le bitumature e la fibra ottica, pur cercando di non creare ritardi visto il loro valore strategico».

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere