CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Consiglio regionale, Porzi bipartisan: “Non è il momento di risse, ma di costruire proposte insieme”

Politica

Consiglio regionale, Porzi bipartisan: “Non è il momento di risse, ma di costruire proposte insieme”

Redazione politica
Condividi
Donatella Porzi
Donatella Porzi

PERUGIA – La linea barricadiera, che sembra essere stata imboccata dall’opposizione di centrosinistra e dal Pd in consiglio regionale, fa storcere il naso a molti. Soprattutto in tempi di coronavirus in cui un minimo di approccio istituzionale dovrebbe avere la meglio sulla polemichetta politica di giornata. E il consigliere regionale democrat, Donatella Porzi invece, imbocca proprio la strada della responsabilità istituzionale: “Costruiamo insieme proposte concrete – dichiara –  per fronteggiare l’emergenza: aumento dei posti di terapia intensiva, rafforzare il personale, interventi su mondo del lavoro e scuole per limitare il contagio. L’attuale situazione di emergenza da Covid-19 richiede un impegno solidale e unitario di tutte le forze politiche, per far sì che le Istituzioni e il servizio sanitario pubblico possano affrontare con maggiore efficacia le sempre maggiori difficoltà e problemi”. Un messaggio rivolto anche ai suoi compagni di partito e schieramento.

Proposte Poi, Porzi, si rivolge direttamente alla maggioranza e afferma che le proposte “sulle quali la maggioranza potrà trovare il mio pieno appoggio”, riguardano in primo luogo “l’aumento dei posti di terapia terapia intensiva e nelle unità di pneumologia e infettivologia e la previsione di nuovi posti negli ospedalimumbri che ne sono attualmente sprovvisti, adeguando e rimodulando l’attività di questi ultimi, anche sul piano del personale per l’assistenza sanitaria. Un’altra azione da mettere in campo riguarda il rafforzamento del personale, medico e infermieristico, attraverso la stabilizzazione delle centinaia di precari e il richiamo di personale medico in quiescenza che risulta indispensabile per affrontare l’emergenza”.

Procedure In chiusura, l’ex presidente del consiglio regionale, fa sapere che un altro punto “di grande rilievo” e di possibile intesa bipartisan riguarda “tutte quelle misure, comportamenti e procedure da adottare per limitare il contagio ed attuare una efficace prevenzione. Occorre accogliere le sollecitazioni e le indicazioni degli esperti, virologi ed epidemiologi volte al contenimento e rallentamento  della diffusione del Covid-19. In questo senso – conclude –  sarà necessario prevedere l’incentivazione del ‘lavoro agile’, la possibilità cioè di svolgere il proprio lavoro a casa, come pure promuovere la limitazione di eventi o iniziative che radunino molte persone”. Parole di buonsenso, che molto probabilmente, saranno destinate a cadere nel vuoto, Al momento il Pd e il centrosinistra sembrano preferire le cosiddette ‘urlate’. Con scarsi risultati.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere

Prossimo