CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Consiglio regionale, il centrosinistra si accorda sugli incarichi: il Pd mette alla porta i civici Fora e Bianconi

EVIDENZA Perugia Terni Politica

Consiglio regionale, il centrosinistra si accorda sugli incarichi: il Pd mette alla porta i civici Fora e Bianconi

Redazione politica
Condividi
Il capogruppo del Pd, Tommaso Bori
Il capogruppo del Pd, Tommaso Bori

PERUGIA – Alla fine, dopo non poco battibeccare, anche il centrosinistra trova la quadratura del cerchio e si mette d’accordo sugli incarichi. E così dopo l’elezione a vicepresidente di Simona Meloni per la presidenza del Comitato per il controllo e la valutazione è stato indicato Thomas De Luca  del M5s mentre Andrea Fora del Patto civico per l’Umbria come vicepresidente nella istituenda Commissione Statuto e riforme. Donatella Porzi verrà, invece,  proposta come vicepresidente in Commissione antimafia e anticorruzione. Fabio Paparelli sarà portavoce dell’opposizione. “Come da prassi istituzionale, tutte le forze politiche di maggioranza ed opposizione hanno avviato, fin da subito dopo il voto, il dialogo per ricoprire gli incarichi statutari, regolamentari e i ruoli di garanzia delle minoranze” hanno spiegato in un nota congiunta i capigruppo Tommaso Bori, De Luca, Fora e Vincenzo Bianconi, gruppo misto. Morale? Il divorzio politico tra i civici Bianconi e Fora e il resto dell’opposizione è di fatto certificato. Fora, non è un mistero, preferiva andare a ricoprire il ruolo di portavoce dell’opposizione mentre Bianconi gradiva la vice presidenza del consiglio regionale. Niente da fare per entrambi il Pd ha puntato sui suoi. Il giovane capogruppo democrat Bori ha deciso di tirare tirare diritto.