CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Congresso Pd Terni, il chirurgo scende in campo con il programma “Pardini per Terni”.

Terni Politica Extra EVIDENZA2

Congresso Pd Terni, il chirurgo scende in campo con il programma “Pardini per Terni”.

Andrea Giuli
Condividi

La sede del Pd di Terni

A.G.

TERNI – “Sei invitato. Alessandro Pardini”. Scritto a penna in calce a tre righe stringatissime e dimesse.

La discesa in campo Il new style del candidato alla segreteria comunale del Pd ternano (e, forse, non solo, in prospettiva, alla segreteria del partito), il chirurgo brescian-ternano, Alessandro Pardini, cala come un masso sul caleidoscopico dibattito precongressuale. “Lunedì 2 ottobre, alle ore 16, presso la sede del Pd in via Mazzini, presenterò ‘Pardini per Terni’, programma con il quale intendo presentare la mia candidatura alla segreteria cittadina del Pd”. Così è scritto nell’invito a mezzo stampa e, certo, non sfuggirà che il probabile manifesto programmatico di Pardini si chiama ‘Pardini per Terni’, e non per il Pd. Segno, viene maliziosamente da pensare, che il noto e stimato medico possa anche pensare ad un suo impegno politico (e amministrativo) più ampio, quando si andrà magari a votare per le elezioni amministrative comunali. Il telegramma pardiniano conferma così le anticipazioni che lanotiziaquotidiana.it aveva più volte dato nelle scorse settimane, sia per quanto riguarda la discesa in campo di Pardini che in relazione alla sua prima uscita pubblica ufficiale di lunedì prossimo. Una discesa in campo che, al di là di come andrà a finire, già crea, seppur dissimulato, panico e gastriti nell’attuale magma del Pd ternano. Alè.

Congresso provinciale, scontro tra sindaci? Se l’attenzione maggiore, per una serie di motivi, continua a concentrarsi sull’assise comunale del partito di Terni (previsto in un arco di tempo dal 30 ottobre al 12 novembre), sono in corso le manovre anche per il congresso provinciale ternano da tenersi entro il mese di ottobre. Lunedì prossimo (lo stesso giorno della conferenza stampa di Pardini) si consegneranno formalmente le cosiddette mozioni-tesi congressuali, con tanto di firme, sulla quale si dovrà raccogliere il consenso degli iscritti. In questo momento, da quanto trapela, sembra configurarsi questo confronto per la segreteria provinciale: l’attuale sindaco di San Gemini, Leonardo Grimani (che vedrebbe il favore di Fabio Paparelli e Giacomo Leonelli) e il sindaco di Ferentillo, Paolo Silveri che non dispiacerebbe ad Eros Brega e, forse, neppure a Gianluca Rossi.

Servizio in aggiornamento 

Tags:
Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere