CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Terni, Confcommercio mette sul tavolo l’idea per il rilancio del territorio: “Serve una conferenza cittadina di programma”

Economia ed Imprese EVIDENZA Terni Extra

Terni, Confcommercio mette sul tavolo l’idea per il rilancio del territorio: “Serve una conferenza cittadina di programma”

Redazione economia
Condividi

TERNI – Una conferenza cittadina di programma per discutere del futuro di Terni. La proposta arriva da Stefano Lupi, presidente di Confcommercio Terni che la indirizza direttamente al sindaco Leonardo Latini. “La città – dice Lupi –  non è solo il luogo dei grandi problemi contemporanei, ma può offrire anche opportunità di sviluppo:  culturali, sociali ed economiche. A Terni sono in atto profonde trasformazioni: cambia la popolazione, si modificano gli spazi urbani, la mobilità delle persone e delle merci, lo stesso modo di lavorare. Emergono nuove tecnologie, digitali ma non solo, che rendono possibili funzionalità e servizi  fino a ieri inconcepibili.  Per questi motivi a qualche mese dall’insediamento della rinnovata Amministrazione comunale, abbiamo chiesto al Sindaco Leonardo Latini di promuovere a Terni un confronto aperto con la città per riflettere sulla visione di futuro per questo territorio. La nostra proposta è di realizzare a breve una Conferenza Cittadina di Programma, articolata in distinte sessioni tematiche, nelle quali affrontare le linee strategiche e le relative azioni necessarie allo sviluppo del territorio”.

Riflessione Con la sua proposta, Confcommercio Terni manifesta l’esigenza di riflettere su come rafforzare la dimensione  economico-produttiva della città: “La promozione di interventi di rigenerazione del tessuto urbano, la rivitalizzazione del centro cittadino- prosegue Lupi- la questione ambientale, il rapporto con la grande fabbrica, le infrastrutture per lo sviluppo (palazzetto dello sport, università, scuole, ecc.) dovrebbero essere gli asset strategici oggetto delle sessioni di lavoro.  Bisogna definire una azione comune piuttosto che inseguire pur apprezzabili idee dettate dalla generosità del fare che, se non supportate da una condivisione, rischiano di apparire estemporanee e slegate tra di loro”.

Turismo. Attenzione particolare, secondo la Confcommercio, va indirizzata da turismo come sviluppo: “Fondamentale – scrive Lupi – definire un piano di marketing territoriale, per il quale Confcommercio chiede immediate occasioni di verifica ed una concreta condivisione da parte di tutti gli stakeholder  interessati.  “Noi riteniamo – conclude il presidente di Confcommercio Terni – che vi siano le condizioni per coinvolgere le forze vive della città, chiamando ciascuno ad una forte azione di responsabilità. Occorre una visione integrata delle diverse politiche municipali, in armonia con la storia, le tradizioni e le vocazioni del nostro territorio”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere