mercoledì 1 Febbraio 2023 - 20:50
9.9 C
Rome
- Pubblicità -spot_img
spot_img

Confcommercio, il grido dei bar e ristoranti umbri: “Siamo a rischio sopravvivenza”

Secondo Cardinali "a rischio non ci sono solo le nostre 5 mila imprese, ma un intero comparto economico, decine di migliaia di famiglie"

PERUGIA – Ristoranti e bar dell’Umbria dopo un gennaio “reso pesantissimo da una serie di rincari, a cominciare dall’energia, che rischiano davvero di mettere ko anche chi ha resistito con tutte le forze a due anni di pandemia”. Per questo, il Consiglio direttivo di Fipe Umbria Confcommercio, guidato dal presidente Romano Cardinali, ha proposto la costituzione di un Tavolo di crisi permanente, con Regione e Comuni, “per parlare anche di fiscalità locale e tentare di salvare le imprese che oggi, come non mai, sono a rischio sopravvivenza”. Secondo Cardinali “a rischio non ci sono solo le nostre 5 mila imprese, ma un intero comparto economico, decine di migliaia di famiglie, una rete di pubblici esercizi che disegna e anima le nostre città. Anche i sindaci hanno protestato contro il caro energia affermando che se il Governo non interviene aumenteranno Imu e Tari: sarebbe la goccia che fa traboccare il vaso”.
- Pubblicità -spot_img

More articles

Ultime Notizie

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

[hungryfeed url="http://www.agi.it/cronaca/rss" feed_fields="title" item_fields="title,date" link_item_title="0" max_items="10" date_format="H:i" template="1"]