CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Comune Terni, trasporto pubblico, scolastico e disabili a rischio: servono più soldi

Terni Politica

Comune Terni, trasporto pubblico, scolastico e disabili a rischio: servono più soldi

Andrea Giuli
Condividi

Thomas De Luca

TERNI – C’è un problema sul fronte del trasporto pubblico locale. Il dirigente comunale del settore, il comandante della polizia municipale, Federico Boccolini, lo ha fatto presente con una urgente e formale richieste di variazione di bilancio 2017 al sindaco e agli assessori interessati, Giacchetti e Piacenti.

I soldi non bastano Mancano quattrini, non proprio due spiccioli, anche a seguito della richiesta di incremento rispetto agli importi già stanziati, avanzata dall’amministratore unico di Act and Partners, in via di liquidazione. Il grosso, come detto, è sul trasporto pubblico locale, ma Boccolini chiede soldi ulteriori anche per quanto riguarda la viabilità urbana (145 mila euro per vari aspetti inerenti la segnaletica stradale verticale e luminosa), nonché cifre minori per la polizia locale e la Protezione civile.

De Luca Ma, il capitolo più spinoso sembra proprio quello del trasporto, con alcuni servizi sociali essenziali anche rischiano di andare a “viole mammole”. Se n’è accorto il consigliere ecomunale del M5S, Thomas De Luca, che in una nota lancia l’allarme: “Un buco di 175 mila euro, oltre ai tagli già disposti dall’amministrazione, che rischia di causare un blackout non solo del trasporto di linea, ma anche del trasporto scolastico. 300 mila euro di tagli previsti nel predissesto che sono stati completamente ignorati nel corso di questo anno.
Questo è solo l’assaggio di quello che potrebbe accadere se il Partito Democratico attuasse il famigerato Piano B, con il ricorso al fondo di rotazione. Lo abbiamo ripetuto decine di volte in consiglio e nelle commissioni che l’impegno in bilancio era insufficiente a coprire la spesa del trasporto pubblico. La notizia di oggi è che i tagli rischiano di essere ancor peggiori, incidendo anche sul trasporto scolastico e sul trasporto disabili. Sul tavolo dell’assessore c’è infatti una richiesta di variazione in aumento da parte della dirigenza di 26 mila euro per il trasporto disabili, 100 mila euro per il trasporto scolastico, 24 mila euro per il trasporto di linea e altri 25 mila euro per il trasporto scolastico dei bambini della Carducci spostati all’Ipsia, ad oggi senza copertura di spesa. Se entro la variazione non sarà indicato come finanziarli, tutti questi servizi saranno a rischio. Pretendiamo immediate risposte sulle coperture che la giunta intende individuare, altrimenti lo faremo noi. Quello che è certo è che siamo di fronte a una situazione inaccettabile”.

Tags:
Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere