CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Comune Terni, finalmente arriva la commissione giudicatrice dell’appalto mense

Cronaca e Attualità Terni Politica

Comune Terni, finalmente arriva la commissione giudicatrice dell’appalto mense

Andrea Giuli
Condividi

TERNI – È stata dura ma, per fortuna, ce l’hanno fatta. Dopo un bell’impegno, tra rifiuti e indisponibilità, l’amministrazione comunale ternana è finalmente riuscita a comporre la commissione giudicatrice che dovrà individuare l’offerta migliore per affidare la concessione, tramite procedura aperta ad evidenza pubblica, del servizio di ristorazione scolastica del Comune di Terni a ridotto impatto ambientale per gli anni 2017-2024.

L’appalto: offerte e magagne Una gara da circa 20 milioni di euro che entro l’11 maggio scorso, termine ultimo di scadenza, ha visto pervenire a palazzo Spada tre offerte: la piemontese Eutourist New srl, la romana E.P. Spa e la cooperativa Genoa di Faenza. Da notare che l’azienda piemontese risulta, da una vista camerale di due anni fa, di proprietà di fatto della nota, importante azienda ternana AllFood, conduttrice per anni dello stesso appalto a Terni. Tra l’altro, risulta anche che, nelle settimane scorse, l’Autorità nazionale anticorruzione (Anac) abbia scritto una formale lettera al Comune per richiedere entro un mese tutti gli atti e i documenti inerenti la gara in questione, a seguito di un esposto del gruppo ocnisliare del M5S. Come è noto, la materia è stata anche oggetto di indagine (non è ancora chiaro se tale filone sia in corso di archiviazione o meno) nella famigerata ‘Inchiesta Spada’ ad opera della magistratura ternana. Per non parlare delle continue proteste sulla vicenda complessiva attuate dal Cosec. Insomma, un terreno tormentato e scivoloso.

Tre membri per la commissione Ma torniamo alla tribolata commissione giudicatrice. Alla fine, come recita la determinazione dirigenziale 1979 del 20 giugno scorso, risulta composta da tre membri: la dirigente comunale del settore, Danila Virili, il collega dirigente comunale Andrea Zaccone e, dopo aver chiesto a ben tre università (Torino, Milano e Firenze), dal componente esterno, il folignate Pietro Felici, una laurea in medicina e già direttore del servizio di Igiene degli alimenti e nutrizione della ex Asl4. Segretario della commissione sarà la dipendente comunale Erminia Bonini. Si parte.

Tags:
Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere