CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Comune di Terni, il riequilibrio di bilancio sarà posticipato

Cronaca e Attualità Terni Extra

Comune di Terni, il riequilibrio di bilancio sarà posticipato

Redazione
Condividi

Il sindaco Leonardo Latini

TERNI – Rinvio al 20 agosto per il riequilibrio di bilancio (servono 500 per far quadrare i conti). Le farmacie pagheranno un affitto per la sede e la farmacia Falchi. Questo è quello che emerge da un comunicato emesso stasera dal sindaco Leonardo Latini in prima persona:

“In data odierna  – si legge – si è riunita la Giunta del Comune di Terni per l’approvazione degli atti presupposti al bilancio e per un primo esame del documento contabile. La situazione in cui versano le finanze dell’ente è drammatica e ben nota alla città. La legge impone purtroppo scelte non facili e sacrifici non rinviabili, anche in relazione alla presenza dell’organo straordinario di liquidazione (i c.d. commissari) con il quale è in piedi una costante interlocuzione. Per questo è stato necessario un confronto analitico delle varie voci di entrata e di spesa in modo da minimizzare i pregiudizi, in particolare per le fasce più deboli della popolazione. Sono state approvate comunque preliminarmente quattro delibere che regolarizzano alcune situazioni sotto il profilo giuridico e/o patrimoniale che ineriscono i rapporti con Farmacia Terni S.r.l. e Terni Reti, grazie alle quali – conclude – si determinano flussi positivi in entrata per il Comune in funzione dell’approvazione del bilancio stabilmente riequilibrato che avverrà nella seduta di Giunta fissata per il 20 agosto”.