CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Colpo grosso del Gubbio: espugna Lumezzane e vola in vetta

Calcio Alta Umbria Sport

Colpo grosso del Gubbio: espugna Lumezzane e vola in vetta

Redazione sportiva
Condividi

Lumezzane-Gubbio 0-1

LUMEZZANE(4-3-3): Pasotti; Rapisarda, Tagliani, Sorbo, Bonomo; Varas, Genevier, Calamai (35′ st Arrigoni); Bacio Terracino, Barbuti (25′ st Speziale), Russini (25′ st Padulano). (Fiory, Raucci, Allegra, Vaccaro, Leonetti, Brusacà, Gentile, Magnani). Allenatore: Filippini.

GUBBIO(4-3-3) Volpe; Kalombo, Marini, Rinaldi, Zanchi; Giacomarro (20′ st Valagussa), Croce, Romano; Ferretti (45′ st Conti), Candellone, Ferri Marini (5′ st Musto). (Monti, Pollace, Petti, Marchi, Bergamini, Burzigotti, Lunetta). Allenatore: Magi.

MARCATORI: 39’st Musto

NOTE: Giornata caldissima. Ammoniti: Bacio Terracino (L), Ferretti (G). Spettatori 1000 circa. Recupero 0’pt 3’st

GUBBIO – Viaggia a mille il Gubbio di Beppe Magi che espugna il Salieri di Lumezzane: decide l’ex perugino Musto. Rossoblù imbattuti e in testa al campionato insieme a Santarcangelo e Bassano. Contro l’undici allenato dall’ex bresciano Antonio Filippini, dove è appena tornato Simone Russini, ex Ternana e nel quale milita l’altro ex grifone Genevier, Zanchi e compagni hanno saputo sfruttare i varchi lasciati aperti, anche se nel finale del primo tempo i locali hanno centrato un palo sullo 0-0 che avrebbe potuto spostare l’asse del match. Il Gubbio ha sofferto particolarmente le giocate dell’ecuadoregno Kevin Varas, vera spina nel fianco sulla fascia destra e spesso protagonista nelle giocate lombarde.

La partita. Ritmi bassi e 32 gradi a tagliare le gambe anche se non mancano le giocate interessanti dei singoli. Gubbio subito vicino al gol con Giacomarro, ma il suo tiro da fuori area trova Pasotti pronto alla distensione e alla deviazione in angolo. Al 22’ errore difensivo del Gubbio, Bacio Terracino serve Russini che non riesce a tirare, Varas in corsa manda alto. Poi ancora il portiere lombardo protagonista su punizione di Ferretti (29’) a cui segue un colpo di testa di Rinaldi che va alto di poco. Il palo di Barbuti al minuto 38 (destro dal limite al fulmicotone che Volpe smanaccia e basta) spaventa il Gubbio, che chiude la frazione con un tiro alle stelle di Ferri Marini.

L’ex biturgense è costretto al forfait al 5’ della ripresa per un problema muscolare: al suo posto Musto. Il Gubbio ci mette un po’ per riorganizzarsi e il Lumezzane ne approfitta per fare unpo’ di pressing: al minuto 11 i Magi boys rischiano grosso: Romano perde palla al limite dell’area, Genevier ringrazia e mette in mezzo per Barbuti che non ci arriva di un niente. Al minuto 15 spiovente per Candellone a centro area, tiro debole e parata facile di Pasotti.  Il Lumezzane reclama un rigore al 24’ cross di Varas da destra, Barbuti va a terra sul contrasto a palla lontana, l’arbitro fa proseguire.

Poi il match gradualmente si spegne: Zanchi ci prova prima della mezzora, senza troppa convinzione, poi ci trova Croce, ma spara altissimo. Ferretti va vicinissimo al gol al minuto 35’(tacco di Candellone e tocco dell’attaccante che sbatte su Rapisarda), poi mentre il match sembra incanalarsi sui binari del pari, arriva la rete del vantaggio eugubino:  lancio lungo di Zanchi, Tagliani buca, Musto supera i centrali lombardi e supera Pasotti in uscita.

 

 

 

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere