CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Città di Castello, sfruttava gli operai di un autolavaggio: finisce ai domiciliari

Cronaca e Attualità Alta Umbria Extra EVIDENZA2

Città di Castello, sfruttava gli operai di un autolavaggio: finisce ai domiciliari

Redazione
Condividi

Un autolavaggio

CITTA’ DI CASTELLO – Un egiziano di 25 anni è agli arresti domiciliari con l’accusa di caporalato. L’uomo gestiva un autolavaggio insieme al fratello nella zona di Città di Castello e, secondo quanto emerso, sfruttavano quattro loro connazionali sottoponendoli ad orari di lavoro molto pesanti a fronte di salari bassissimi. Di fatto prendevano due euro per ogni ora e lavoravano 12 ore al giorno.

Ordinanza L’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Perugia è anche a carico del fratello maggiore del giovane arrestato, che al momento risulta irreperibile. Dall’operazione dei carabinieri dell’ispettorato del lavoro è emerso che gli utenti pagavano 10 euro per la pulizia totale dell’automobile. L’impianto è stato sequestrato.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere