CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Città di Castello, sequestrati beni per oltre 200mila euro a condannato per droga

EVIDENZA Cronaca e Attualità Alta Umbria Extra Città

Città di Castello, sequestrati beni per oltre 200mila euro a condannato per droga

Redazione
Condividi

Una pattuglia della Guardia di finanza

CITTA’ DI CASTELLO – Beni per un valore di oltre 200 mila euro, tra un immobile, tre auto (due d’ epoca), conti correnti, titoli e polizze assicurative sono stati confiscati dalla guardia di finanza di Perugia a un tifernate condannato nel 2016, con sentenza passata in giudicato, per un traffico (anche internazionale) di cocaina e hascisc.

Profitti Secondo gli accertamenti patrimoniali eseguiti ne avrebbe ottenuto un “importante” profitto reimpiegato nell’ acquisto di beni e per investimenti finanziari. Secondo il Gico, il patrimonio era stato in parte fittiziamente intestato dall’ uomo ai propri familiari ma, di fatto, “nella sua piena disponibilità”. La guardia di finanza ha dato esecuzione ad un decreto di confisca del gip di Perugia. Le indagini nei confronti del tifernate e dei suoi familiari hanno portato ad una ricostruzione dei flussi di denaro e degli investimenti dal 1990.

Lavoro costante Secondo la gdf è così emersa una “evidente sperequazione tra redditi leciti, dichiarati al fisco, e l’ incremento patrimoniale”. “L’ attività di servizio svolta – sottolinea la guardia di finanza in una nota – testimonia, ancora una volta, il costante impegno delle fiamme gialle di Perugia nel settore strategico dell’ aggressione ai patrimoni illecitamente accumulati, quale fondamentale strumento di contrasto alla criminalità”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere