CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Città di Castello: minacce, botte e insulti all’anziana madre per farsi consegnare i soldi della pensione per acquistare droga

EVIDENZA Cronaca e Attualità Alta Umbria Extra

Città di Castello: minacce, botte e insulti all’anziana madre per farsi consegnare i soldi della pensione per acquistare droga

Redazione
Condividi
CITTA’ DI CASTELLO – Ancora violenza all’interno di una famiglia a causa della droga. Un 36enne di Città di Castello è stato arrestato nei giorni scorsi dai militari della stazione Carabinieri di Città di Castello a seguito di un’ordinanza emessa dall’autorità giudiziaria di Perugia. I militari avevano da tempo concentrato la loro attenzione in un ambito familiare dove il 36enne, con problemi di tossicodipendenza e altri di natura giudiziaria, sempre collegati al mondo della droga, viveva con l’anziana madre dalla quale pretendeva quasi l’intera pensione. A nulla sono valse le rimostranze del genitore e degli altri parenti e, anzi, in caso di diniego del denaro il 36enne era solito passare anche alle vie di fatto con minacce, calci e pugni che hanno fatto più di una volta cadere in terra l’anziana.

 

Episodio L’ultimo episodio avvenuto qualche giorno fa e che, sebbene non denunciato dalla donna non è sfuggito ai carabinieri i quali hanno denunciato il 36enne all’autorità giudiziaria perugina che ha disposto la misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare e il suo collocamento immediato in carcere revocandogli il beneficio della messa in prova al servizio sociale che l’uomo stava scontando.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere