venerdì 7 Maggio 2021 - 09:09
12.9 C
Rome

Città di Castello, il Pd tenta la ‘ripartenza’: ecco chi entra nel direttivo provvisorio

Nonostante la vittoria il partito esce acciaccato dalle elezioni. Nominato un coordinamento composto da sette rappresentanti per sostenere il 'sì' al referendum

CITTA’ DI CASTELLO – Delicata fase di ‘interregno’ per il Pd di Città di Castello, uscito dalla fase elettorale – nonostante la storica vittoria al primo turno del candidato della coalizione Luciano Bacchetta – piuttosto acciaccato.

I motivi? Vari e complessi, a cominciare dall’opinione disattesa di molti circoli del territorio che chiedevano un candidato Pd invece dell’appoggio a Bacchetta, espressione del Psi, per terminare con la (auto)nomina in Giunta della segretaria comunale Rossella Cestini, chiamata dall’unione comunale a definire i criteri per la scelta degli assessori stessi.

Dopo lunghi mesi di silenzio, il partito prova a rimettersi in movimento: dopo le dimissioni di Rossella Cestini è stato nominato un “direttivo provvisorio” composto da Gloria Fiorucci, Letizia Guerri, Samanta Mencarelli, Rodolfo Braccalenti, Luciano Tavernelli, Federico Cucchiarini e Riccardo Celestini.

L’obiettivo principale è quello di organizzare il partito e i circoli del territorio per sostenere il “Sì” in vista del referendum del 4 dicembre, ma è evidente che il partito dovrà presto tornare a riflettere anche sui tanti temi cittadini. Il prossimo appuntamento è fissato stasera alle 21 nella sede di piazza Gioberti per una riunione con tutti i segretari di circolo.

- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

More articles

- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

Agi