CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Città di Castello, è morto ‘Checco’ il cigno mascotte del parco Rignaldello

Cronaca e Attualità Alta Umbria

Città di Castello, è morto ‘Checco’ il cigno mascotte del parco Rignaldello

Redazione
Condividi

CITTA’ DI CASTELLO – E’ morto ‘Checco’ il cigno mascotte del Parco di Rignaldello, di oltre 21 anni, simbolo e beniamino delle famiglie e dei bambini che facevano la fila per vederlo, farci un ‘selfie’ e dargli da mangiare. E’ stato trovato privo di vita sullo specchio d’acqua alla periferia di Città di Castello gestito da Arcicaccia, proprio da uno degli addetti dell’associazione, Alberto Alunni, che lo ha visto nascere e poi lo ha accudito per più di venti anni. Saranno ora le analisi sulla carcassa dell’animale, che è stato trasportato attraverso il servizio Veterinario della Usl 1 Umbria all’Istituto Zooprofilattico di Perugia, a certificare le cause della morte. Al Parco dei cigni di Città di Castello lo scorso 24 maggio si erano dischiuse quattro uova deposte dalla mamma cigno ‘Gisella’. Un evento raro per un parco pubblico.