CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Città di Castello, alla fiera in taxi per vendere prodotti contraffatti: denunciati due ambulanti

Cronaca e Attualità Alta Umbria

Città di Castello, alla fiera in taxi per vendere prodotti contraffatti: denunciati due ambulanti

Redazione
Condividi

I capi sequestrati dalla Finanza

CITTA’ DI CASTELLO – Avevano pensato bene di aggirare i controlli delle Fiamme Gialle per la tradizionale fiera di San Florido, trasportando la merce contraffatta in taxi. Ma i militari della Guardia di Finanza, di Città di Castello, che insieme a quelli dei reparti di Perugia e Gubbio stavano presidiando o la stazione ferroviaria e degli autobus e le principali arterie di comunicazione, li hanno fermati domenica mattina, nel corso di un controllo. Così due ambulanti di origine senegalese – uno dei quali risultato anche richiedente asilo politico -sono stati denunciati  per contraffazione e di ricettazione.

Il taxi, partito dalla stazione di Arezzo, è stato fermato dai militari che ad un controllo vi hanno trovato dentro  decine di giacconi di marchi prestigiosi evidentemente contraffatti pronti per essere smerciati nelle bancarelle della fiera. I due sono quindi stati immediatamente fermati e la merce sequestrata. Nel frattempo,  altre pattuglie, impegnate all’interno della fiera hanno fermato e altri ambulanti abusivi, nell’atto di vendita di prodotti delle più note marche, tutti rigorosamente falsi, anche questi sequestrati.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere