CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Cip Umbria, il presidente Emanuele traccia il bilancio del quadriennio: “Con Rio chiusura alla grande”

Perugia Terni Sport Altri Narni Orvieto Amelia

Cip Umbria, il presidente Emanuele traccia il bilancio del quadriennio: “Con Rio chiusura alla grande”

Redazione sportiva
Condividi

Francesco Emanuele, Presidente Cip Umbria

PERUGIA – Chiusura in grande stile per il quadriennio del Comitato italiano paralimpico dell’Umbria. Il 2016, infatti, ha dato grandi soddisfazioni al presidente Francesco Emanuele.

“La ciliegina sulla torta di questo anno che si è appena concluso – commenta Emanuele – è stata la partecipazione di due nostri atleti alle Paralimpiadi di Rio. Per la ciclista Jenny Narcisi e per il nuotatore Riccardo Menciotti era la prima partecipazione alla manifestazione e hanno ottenuto entrambi dei risultati di tutto rispetto. Nel 2016 abbiamo anche presentato la ‘Notte bianca dello sport paralimpico’ di Sigillo in Parlamento, a Roma, la cui madrina è stata la mia amica e showgirl Annalisa Minetti. Con l’occasione abbiamo annunciato la sottoscrizione di un importante protocollo, avvenuta nel mese scorso, per lo sviluppo del renserimento dei disabili nella vita di relazione. Si tratta di un modello innovativo che va oltre il puro adempimento degli obblighi di carattere normativo”. Il documento è stato sottoscritto da Inail Umbria, Regione Umbria, Cip Umbria, Anci e Comune di Sigillo.

“Abbiamo siglato anche altri protocolli – prosegue il presidente del Cip Umbria – con il Comune di Narni e due con la Facoltà di Scienze motorie, sempre rivolti ai disabili. Abbiamo avuto uno strepitoso successo anche con la sesta edizione di ‘Uniti nello Sport per vincere nella Vita’ che si è tenuta nei Comuni di Umbertide e Passignano. Per non parlare della gioia di aver avuto per due giorni il presidente nazionale, Luca Pancalli, in Umbria con cui siamo stati ricevuti dalla presidente della Regione Catiuscia Marini e dal vice Fabio Paparelli, dal rettore dell’Università Franco Moriconi, dal dirigente generale dell’azienda ospedaliera di Perugia Emilio Duca in relazione all’Unità spinale unipolare e dalla direttrice dell’Inail Umbria Alessandra Ligi. Prima di ripartire ha preso parte anche alla seduta congiunta del Cip regionale.

È andata benissimo anche la cerimonia di fine quadriennio dove sono stati premiati 28 atleti di oggi e di ieri come Andrea Tabanelli, fondatore e skip del curling e componente la nazionale alle paralimpiadi invernali Torino 2006, e Maria Grazia Germini, che ha fatto nascere e diffuso il Torball in Umbria e vincitrice del Campionato Italiano di squadra 1995″.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere