CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Cesena e Bari game over: la Ternana è pronta a festeggiare il ripescaggio

Calcio Terni Sport Extra EVIDENZA2

Cesena e Bari game over: la Ternana è pronta a festeggiare il ripescaggio

Emanuele Lombardini
Condividi

TERNI – La domanda di ripescaggio e gli 800.000 euro della fidejussione sono già pronti. La Ternana aspetta soltanto il via della Figc, che arriverà venerdì, quando certificherà la non iscrizione di Bari e Cesena. Entrambe le società non hanno presentato ricorso alla CoViSoC contro l’esclusione dal campionato. Lasciano i professionisti dopo rispettivamente 78 e 110 anni di vita.

Ma le situazioni sono ben diverse. A Cesena nessuno si è stupito di come è andata a finire, tanto che già alle 16 di oggi i bianconeri erano falliti: il presidente Lugaresi non ha trovato i 6 milioni che mancavano, nonostante l’interesse di un fondo inglese e il Cda è servito solo per accettare l’istanza di fallimento proposta dalla Procura di Forlì. Sarà serie D, forse. O addirittura forse l’Eccellenza. Ma servirà un altro soggetto, perchè il Cesena della famiglia Lugaresi chiude i battenti sepolto sotto a 73 milioni di euro di debiti.

Il Bari è fallito alle 19. La voce della società è il ds Sean Federico Sogliano, che è salito nel ritiro di Montagnaga di Piné per comunicare la notizia nefasta e ‘liberare’ da domattina il tecnico Zironelli e i giocatori. Al presidente Cosmo Antonio Giancaspro non è riuscita la ricapitalizzazione. Nel pomeriggio si era ritirata la sola cordata che aveva manifestato interesse, quella facente capo ad Andrea Radrizzani, l’imprenditore italiano proprietario del Leeds United che comprendeva anche l’imprenditore barese Ferdinando Napoli. E lo ha fatto con una nota che accusa Giancaspro lasciando trasparire che ‘il buco’ sia più largo di quanto annunciato: “Purtroppo il poco tempo disponibile per eseguire una due diligence dettagliata e approfondita, consona a una operazione con un alto profilo di rischio, ci costringono a malincuore ad abbandonare questa idea e sfida. Auguriamo che la società possa essere salvata e restiamo disponibili a valutare future collaborazioni e investimenti”.

Game over, quindi. Come certifica – in attesa di note ufficiali che alle 21.15 non sono ancora arrivate, anche il sindaco De Caro: ” “Questo è un brutto giorno non solo per il calcio barese, ma per tutta la città – commenta Decaro – È il giorno di una sconfitta, che brucia mille volte di più di tutte le sconfitte sul campo. Ci abbiamo provato tutti a fare tutto quello che era possibile. Ho provato anche io, forse andando oltre le competenze di un sindaco. L’ho fatto da responsabile di una grande comunità, l’ho fatto da cittadino e anche da tifoso. Ora però non bisogna mollare. Dobbiamo continuare con tutte le nostre forze a lavorare perché a Bari il calcio non finisca in questo pomeriggio di luglio. Non lo merita la città, non lo meritano i suoi tifosi”.

Anche Sogliano, ai microfoni di Tuttobari, non le manda a dire: “La mancata ricapitalizzazione rappresenta una vergogna. Per la situazione economica del Bari, è assurdo che non ci sia stata l’iscrizione al prossimo campionato. Come sempre si è arrivati all’ultimo minuto per fare tutto”.  Libri in tribunale per il club pugliese. Sarà serie D, anche qui, forse.

Salvo invece l’Avellino. Alle 19.20 il sito sportavellino.it riporta che l’Avellino calcio ha presentato in extremis la fideiussione bancaria volta a sostituire quella emessa dall’istituto rumeno Onix Asigurari. Giovedì i Lupi potranno festeggiare la permanenza in B.

A questo punto a meno di sorprese – che possono arrivare solo da una retrocessione in B di Parma e Chievo, sulle quali pendono rispettivamente accuse di plusvalenze fittizie e tentativo di combine: la Procura ha chiesto sanzioni afflittive, da scontarsi sulla classifica dell’ultimo campionato, si saprà domani – Ternana e Siena sono ad un passo dal ripescaggio in serie B. Non resta che incrociare le dita ed attendere.

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere