CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Centri estetici, la riapertura è stata sancita grazie al ricorso vinto da Confestetica

Cronaca e Attualità

Centri estetici, la riapertura è stata sancita grazie al ricorso vinto da Confestetica

Redazione
Condividi

Un centro estetico

PERUGIA – Confestetica, associazione maggiormente rappresentativa degli estetisti, ha presentato ricorso al TAR Lazio in data 31.12.2020 impugnando i DPCM del 03/11/2020, 03/12/2020 e 14/01/2021 chiedendo il loro annullamento considerata la discriminazione nelle aperture tra parrucchieri ed centri estetici nelle c.d. zone rosse. Confestetica ha vinto il ricorso con sentenza n. 01862 del 16/02/2021 che ha annullato il DPCM del 14/01/2021 consentendo così l’apertura di tutti i centri estetici in Italia nelle zone rosse.

La sentenza è immediatamente esecutiva.

I centri estetici hanno riaperto grazie al ricorso presentato da Confestetica, che ha impugnato il Dpcm del 14 gennaio scorso, nella parte in cui ne disponeva la chiusura in zona rossa. Per i giudici amministrativi, invece, i centri estetici vanno equiparati alle altre attività, come i parrucchieri, a cui è stato consentito di aprire perché erogano servizi.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere