CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Castiglione, la tradizione austriaca nelle note di Adalberto Maria Riva

Eventi Cultura e Spettacolo Trasimeno Extra Città

Castiglione, la tradizione austriaca nelle note di Adalberto Maria Riva

Redazione cultura
Condividi

CASTIGLIONE DEL LAGO – Si terrà stasera (26 agosto ore 21.30) nella Sala del Teatro di Palazzo della Corgna a Castiglione del Lago, nell’ambito del Festival di Musica Classica di Castiglione del Lago, Vienna capitale della musica. Adalberto Maria Riva proporrà un recital pianistico dedicato alla grande tradizione austriaca ed eseguirà sonate di Wolfgang Amadeus Mozart, Joseph Wölfl, Franz Schubert con un finale dedicato al tedesco Ludwig van Beethoven.

Il concerto si aprirà con la “Sonata in re maggiore K. 311 (Allegro con brio – Andante con espressione – Rondo) di Wolfgang Amadeus Mozart; poi la “Sonata in fa maggiore op. 27 n. 2” (Allegro – Andante – Allegretto) di Joseph Wölfl. Di Franz Schubert “Improvviso in si bemolle maggiore op. 142 n. 3” e finale con la celebre “Sonata in do diesis minore op. 27 n. 2 Al chiaro di luna (Adagio sostenuto – Allegretto – Presto agitato) di Ludwig van Beethoven.

La formazione di Adalberto Maria Riva, milanese, si svolge presso il Conservatorio e il Liceo Classico Berchet della sua città, oltre che a Losanna, dove consegue la Virtuosité nel 2001. Premiato in numerosi concorsi nazionali e internazionali, nel 2008 vince la menzione speciale dell’IBLA Grand Prize, debuttando l’anno seguente in Canada e negli Stati Uniti con una tournée che include un concerto alla Carnegie Hall. Adalberto Maria Riva ha tenuto recital in Spagna, Inghilterra, Russia, Ungheria, Croazia, Germania, Polonia, Malta e in America settentrionale, dove ha svolto diverse tournées. Il suo repertorio spazia da Bach ai contemporanei, e Riva lo presenta anche in cicli di conferenze-concerto, imperniate sulla storia della letteratura pianistica, presso numerose istituzioni culturali e musicali, soprattutto in Italia e in Svizzera romanda. Appassionato ricercatore dei musicisti del passato, ha dedicato la sua tesi di laurea e un CD ad Adolfo Fumagalli (1828-1856), pianista e compositore lombardo di metà Ottocento. Tra il 2013 e il 2016 sono inoltre stati pubblicati altri tre CD, in prima registrazione mondiale, su compositori svizzeri e austriaci oggi dimenticati, per le etichette VDE-Gallo e Toccata Classics, tutti con ottime critiche sulla stampa specializzata internazionale (American Record Guide, Fanfare Magazine, the Guardian, Gramophone, Deutsche Presse, Revue Musicale Suisse, Suonare News). Nel 2015 ha completato l’incisione dell’integrale pianistica del compositore svizzero Aloys Fornerod. Ha collaborato con il Conservatorio “Guido Cantelli” di Novara, ed è stato docente di pianoforte presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano. È cofondatore e direttore artistico delle Associazioni Culturali Momenti Musicali e Harmonia Helvetica, che si prefiggono di divulgare la musica classica in Italia e in Svizzera. Ha al suo attivo più di dieci registrazioni discografiche, prevalentemente dal vivo, oltre a numerose trasmissioni radiofoniche per Radio Classica, RAI Radio Tre, per la radio svizzera francese Espace2 e per Radio Canada.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere

Prossimo