CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Castiglione, la storia in tavola dagli etruschi al Rinascimento

Cultura e Spettacolo Varie Trasimeno Extra Città

Castiglione, la storia in tavola dagli etruschi al Rinascimento

Redazione cultura
Condividi

CASTIGLIONE DEL LAGO – Primo appuntamento domani (30 giugno) alle 18.30 con I Sapori ritrovati, serie di incontri, ideati e organizzati da Umbria & Tastes -consorzio di promozione del turismo enogastronomico nel Cuore verde d’Italia- in collaborazione con Archeofood, che si terranno da questa estate fino all’autunno del prossimo anno in alcune città umbre, cui storia è legata alle popolazioni che le hanno abitate – gli Etruschi, i Sabini e gli Umbri – dei quali andranno a scoprire e far rivivere le tradizioni culinarie, in maniera gustosa e attuale.

A Palazzo della Corgna di Castiglion del Lago alle ore 18.30 prenderà il via una serata dedicata alla Storia in tavola, dagli Etruschi al Rinascimento con un’insolita degustazione guidata dagli esperti di Archeofood, per un’esperienza enogastronomica unica e originale. Un menù dai sapori antichi, ma del tutto attuali, con piatti semplici e gustosi a base di prodotti del territorio, preparati dallo chef Marino Marini, permetteranno ai visitatori di viaggiare indietro nel tempo attraverso i sapori e la tavola di epoche tanto lontane. Ai visitatori sarà offerta anche l’opportunità di visitare Palazzo della Corgna e la Fortezza, da cui, percorrendo il camminamento lungo le mura si scopre un bellissimo panorama sul lago e le sue terre. Sempre all’interno del Palazzo sarà, inoltre, possibile visitare la mostra La materia e il segno. Ceramica e grafica, che espone le tre celebri serie di incisioni e acqueforti di Pablo Picasso Le Cocu magnifique, Carmen e Balzac en bas de casse e Picassos sans majuscule, oltre a 29 ceramiche realizzate dall’artista tra il 1947 e la fine degli anni 60, provenienti da raccolte e collezioni private. Per partecipare all’evento del 30 giugno è necessario prenotarsi via mail all’indirizzo info@umbriatastes.eu (posti limitati). L’ingresso è gratuito ma si potrà accedere solo con l’apposito voucher di conferma, che dà diritto alla degustazione e alle visite.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere