CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Cascia-Norcia, c’è l’accordo col Perugia: derby ‘benefico’ il 25 al Curi

Calcio Perugia Sport Foligno Spoleto Extra

Cascia-Norcia, c’è l’accordo col Perugia: derby ‘benefico’ il 25 al Curi

Redazione sportiva
Condividi

PERUGIA – Era stata la notizia del giorno per lungo tempo: il ‘dietrofront’ del Perugia Calcio a concedere il Curi per il recupero fra Cascia e Norcia ottava giornata del campionato di Prima Categoria, rinviata il 30 ottobre per il sisma. Era stato il Perugia a proporlo al comitato regionale umbro della Figc: incasso alle popolazioni colpite e giornata di festa. Quando però ha conosciuto la data, il 26 febbraio (domenica di sosta del torneo), il presidente aveva fatto retromarcia, scatenando le ire della società: motivazione, la paura che il manto si rovinasse in vista della gara del 28 col Frosinone. Ora, dopo una giornata di mediazione, l’accordo: si gioca al Curi, ma sabato 25. Non di sera però, ma alle 15. Lo comunicano le società in una nota congiunta, scongiurando quindi la disputa a Cascia:

Le squadre di calcio del Cascia e del Norcia 480 accogliendo il suggerimento del Presidente del Perugia, comunicano che la partita di recupero si svolgerà il 25 febbraio alle ore 15,00 presso lo stadio “ Renato Curi “ esprimendo la propria soddisfazione al Perugia Calcio e alla Lega per la soluzione trovata dopo le incomprensioni dovute a incaute e affrettate comunicazioni di cui le società suddette non avevano nessuna responsabilità.
Si invitano le tifoserie del Cascia e del Norcia a partecipare a questa partita e a tifare civilmente e si invitano altresì tutti gli appassionati del calcio dilettantistico che vogliono dimostrare concretamente la propria solidarietà ed empatia nei confronti dei nostri paesi in modo che il sogno di giocare in un bellissimo stadio sia l’occasione per i giocatori e per i nostri territori di un riscatto sportivo e sociale dopo giorni e mesi terribili.

Il Presidente del Cascia Calcio Piero Mariani

Il Presidente del Norcia Calcio 480. Fabio Morelli

In mattinata, come detto, era stata una guerra di comunicati infuocati, che per completezza, lasciamo qui sotto: 

La posizione del Cascia. Durissima la presa di posizione di Pietro Mariani, presidente del Cascia: “Non parlo della nostra società che di fatti ne fa e tanti , basta guardare quello che stanno facendo le nostre squadre nei vari campionati che stiamo disputando. Parlo di quelle persone che gestiscono il calcio Umbro e del Perugia Calcio che si erano fatti promotori di organizzare il derby Cascia Norcia (rinviato il 30 Ottobre per i fatti che ben conosciamo) al Renato Curi il 26 Febbraio in una giornata di solidarietà. Annunci in pompa magna davanti alla platea di tutti i Presidenti del calcio dilettantistico Umbro, davanti alle tv regionali e a vari giornalisti. La partita si giocherà a Cascia il 26 febbraio, perché il Perugia Calcio ha ritirato la disponibilità del campo per evitare che si rovini. Io non commento, eviterò di farlo in ogni sede, però ci tengo che questo si sappia in giro, per questo vi chiedo, anche agli amici di Norcia, di condividerlo e farlo girare il più possibile, perché è vero che nel nostro territorio ci sono problemi ben più gravi di una partita di calcio , ma è anche vero che non possiamo permettere a nessuno di calpestare la nostra dignità.”

La posizione del Perugia. Senza attendere troppo tempo, il presidente del Perugia, Santopadre, attraverso una nota ufficiale, ha esposto la sua versione dei fatti, lasciando aperta la porta alla disputa del derby della Valnerina: “Premesso che nessuno ha mai parlato con il sottoscritto in questi giorni -afferma il patron biancorosso -, qualche tempo fa attraverso il presidente della LND Repace ho promesso alle Società Cascia e Norcia di disputare il derby in data da destinarsi in virtù, preciso e sottolineo, del campionato di Serie B che prevede spesso e volentieri cambi di programma e turni infrasettimanali”. Inoltre, come tiene a precisare Santopadre, il direttore generale della società di Pian di Massiano Lucarini, nei giorni scorsi aveva avvisato la dirigenza del Cascia che, se si fosse giocata la partita e avesse piovuto, ci sarebbero stati seri problemi per il ripristino della praticabilità del campo per il match fra umbri e ciociari, in programma il martedì dopo. ll numero uno del Grifo si è detto inoltre “perplesso e sbigottito” di fronte alle dichiarazioni del presidente del Cascia. Infine, il presidente perugino rinnova la propria “disponibilità a far disputare la partita mercoledì 22 febbraio di sera o sabato 25 febbraio alle ore 15 poiché aldilà di equivoci o note scritte forse con troppa fretta, in maniera impulsiva, spero che le due Società accettino la data menzionata e che possano vivere una giornata di sport sana e distensiva. Care Norcia e Cascia vi aspettiamo al Curi e che vinca il migliore”.
Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere