CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Carabinieri Terni, il colonnello Capasso lascia Il Comando provinciale: il saluto alla città

Cronaca e Attualità Terni

Carabinieri Terni, il colonnello Capasso lascia Il Comando provinciale: il saluto alla città

Andrea Giuli
Condividi

Il colonnello Capasso (al centro)

TERNI – Sabato mattina il colonnello Giovanni Capasso ha incontrato gli organi di informazione che nell’occasione ha ringraziato per il loro lavoro inerente l’operato dei carabinieri di Terni.

L’addio del colonnello Capasso Tra qualche giorno, dopo due anni passati alla guida del Comando provinciale carabinieri di Terni, l’ufficiale lascerà la città per assumere il nuovo incarico di Stato maggiore, a partire dal 21 di questo mese, presso la Legione carabinieri “Lazio”.

Le operazioni più significative Il periodo di permanenza del comandante Capasso è stato assai intenso e proficuo. Egli ha infatti diretto e coordinato varie attività di rilievo, fra le quali si segnalano le operazioni “Badge in Comune”, relativa all’arresto per assenteismo di 7 dipendenti del Comune di Stroncone, “Albornoz”, riguardante un gruppo di spacciatori che riforniva di droga i giovanissimi orvietani. Ma anche le indagini che hanno portato all’individuazione e all’arresto dell’autore sia dell’omicidio Bellini che Hyseni. Tali risultati sono stati raggiunti grazie all’efficace coordinamento svolto dall’Autorità Giudiziaria che Capasso ha ringraziato.

Cultura della legalità e prevenzione “L’approccio a 360 gradi – si legge in una nota dell’Arma ternana – che il comandante ha stimolato nel suo periodo ternano, incrementando l’azione coordinata fra i reparti territoriali e le specialità dell’Arma, ha reso più efficace sia l’attività preventiva che repressiva, messa in campo dai carabinieri in tutta la provincia e in molteplici settori. Il forte senso delle Istituzioni che ha da sempre animato il colonnello Capasso ha determinato la decisa spinta con la quale l’Ufficiale ha sostenuto la campagna dell’Arma per la diffusione della cultura della legalità che, per quanto riguarda in particolare i giovani, è stata messa in atto con numerosissime conferenze presso le varie scuole di tutta la provincia e l’organizzazione di visite in caserma per i giovani studenti”.

Fasce deboli “Un altro settore – afferma il comunicato – al quale il colonnello Capasso ha dato particolare impulso è stato quello della tutela delle fasce deboli. Infatti, le attività svolte a protezione dei minori, delle donne e degli anziani si sono sviluppate con un deciso contrasto alla violenza di genere e in una diffusa campagna di prevenzione delle truffe. A tutto ciò si è aggiunta la realizzazione, presso il comando di Terni, di una “aula per le audizioni”, riservata alle donne vittime di violenza; laprima in Umbria, realizzata in collaborazione con il Soroptimist Club di Terni. Il contrasto all’altrettanto vergognoso fenomeno delle truffe ai danni degli anziani e alle fasce deboli, è stato articolato su due direttrici complementari: una tenace attività investigativa per garantire un’efficace attività repressiva, unito ad una attività di prevenzione di concerto con la locale Prefettura, improntata sulla formazione ed informazione nei confronti delle categorie più a rischio, tramite appositi incontri”.

Il successore Infine, Capasso ha riservato un affettuoso saluto a tutti i carabinieri che ha avuto alle sue dipendenze e un augurio di buon lavoro al colonnello Davide Rossi che attualmente è il comandante della Scuola allievi carabinieri di Reggio Calabria ma è già stato designato quale nuovo comandante provinciale dell’Arma ternana.

Tags:
Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere