CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Canottaggio, il bacino di Piediluco è pronto per il secondo meeting nazionale

Terni Sport Altri

Canottaggio, il bacino di Piediluco è pronto per il secondo meeting nazionale

Redazione sportiva
Condividi

TERNI – Il bacino del Lago di Piediluco è pronto ad ospitare il terzo grande evento remiero della sua stagione, vale a dire il secondo meeting nazionale, che va in scena domani e domenica. Si tratta oi un appuntamento chiave anche a livello nazionale,  l’ultimo banco di prova nazionale prima degli appuntamenti internazionale e Continentali.

L’interesse per quello che accadrà nella due giorni umbra è per tutte le categorie agonistiche junior, under 23, pesi leggeri, senior e pararowing. Lo staff tecnico del dt Francesco Cattaneo sottoporrà gli atleti del Gruppo Olimpico ai trials che si correranno sotto l’appellativo di Italia Team: in sostanza tutti gli equipaggi azzurri gareggeranno più volte incontrando molte selezioni miste societarie. Questo serve per comprendere quale possa essere la formazione attualmente più veloce. In palio nelle categorie olimpiche la partecipazione alla Coppa del Mondo di Linz (Austria) del 22 e 24 giugno, e la partecipazione ai Giochi del Mediterraneo programmati a Tarragona (Spagna) dal 22 al 29 giugno. Previste gare entusiasmanti anche nella categoria under 23 dove i tecnici inizieranno a individuare gli atleti e gli equipaggi che formeranno la compagine che difenderà i colori azzurri durante il mondiale di Poznan (Polonia) del 25-29 luglio. Per i pararowing, invece, sarà una regata di avvicinamento all’internazionale della prossima settimana programmata a Gavirate (Varese). Categoria junior in “ebollizione”, invece, poiché in questa categoria ci sono in palio le maglie della nazionale che il 26 e 27 maggio sarà in gara agli Europei di Gravelines (Francia), un evento che sarà valido anche come ultimo appuntamento per qualificare gli equipaggi che parteciperanno ai Giochi Olimpici Giovanili di Buenos Aires 2018.

Le cifre. Numeri importanti per la rassegna. Saranno 109 le società provenienti da tutta Italia per un totale di ben 1254 atleti per 730 equipaggi, pronti a darsi battaglia nelle attesissime regate che saranno un crocevia fondamentale in vista dei prossimi impegni sia nazionali che internazionali. Il Meeting, infatti, sarà l’ultima occasione di test in vista dei Campionati Italiani in programma il prossimo mese; inoltre, sono in programma anche le regate selettive o valutative per le categorie Junior, Under 23 e Senior per la formazione degli equipaggi azzurri in vista dei Campionati del Mondo.

Ritorni di fiamma. Sarà anche l’occasione per vedere il rientro in acqua di alcuni nomi di spicco del remo azzurro. Si riformerà  il due senza Senior femminile azzurro sempre ai Giochi brasiliani, ovvero quello composto da Alessandra Patelli (SC Padova) e Sara Bertolasi (SC Milano, tesserata per la SC Lario a Rio 2016).  A Piediluco inoltre ci sarà un altro ritorno eccellente, anche se non parliamo di atleti reduci da mesi sabbatici, ma bensì da infortuni. E’ il caso del campione mondiale in due senza e bronzo olimpico nel quattro senza Matteo Lodo (Fiamme Gialle), che dopo aver forzatamente dovuto saltare il primo Meeting per problemi fisici, torna in gara questa fine settimana con l’effigie dell’Italia Team nel due senza proprio con il già citato Infimo, con il quale andrà a comporre anche un quattro senza assieme a Vincenzo Abbagnale (Marina Militare) e Salvatore Monfrecola (CN Posillipo).Rientro eccellente anche tra i Pararowing, dove nel suo singolo PR1 torna a gareggiare Fabrizio Caselli (SC Firenze). Portacolori azzurro della specialità alla Paralimpiade di Rio 2016, il singolista fiorentino in questi mesi lontano dal canottaggio si è cimentato nell’handbike, nel triathlon e nel bob, maturando poi di recente la decisione di tornare in barca e partecipare al secondo Meeting Nazionale.

Il CLT. Come per il 1° meeting, gli atleti del gruppo olimpico della nazionale italiana gareggeranno con i colori del Team Italia; tra di loro il portacolori del Clt Terni Matteo Mulas che sabato sarà impegnato nella regata selettiva del singolo pesi leggeri e domenica invece gareggerà nel doppio in coppia con Martino Goretti delle Fiamme Oro, che in base ai pronostici dovrebbe essere proprio il suo principale avversario nella prima gara.
La squadra allenata da Fabio Poletti sarà comunque al via con 12 equipaggi, infatti oltre a Matteo troveremo nelle gare di sabato: nella categoria Ragazzi Diego Testarella nel singolo Maschile, nella categoria Junior Clelia Stefanini nel singolo femminile, Matteo Tonelli in quello maschile, Lorenzo Pecorari – Tommaso Molinari – Alessio Nastro – Andrea Cardinali nel quattro di coppia maschile, nella categoria Under 23 Pesi Leggeri Francesco Molinari nel singolo e infine nella categoria Esordienti Adriano Crespi nel singolo maschile.
Domenica poi sarà la volta delle regate in doppio, con Clelia Stefanini in coppia con l’atleta delle Fiamme Gialle Silvia Capozzi al via nel doppio junior femminile, Lorenzo Pecorari – Matteo Tonelli e Francesco Pallozzi – Dario Testarella in quello maschile, mentre Francesco Molinari con Lorenzo Gaione della Canottieri Murcarolo, suo compagno di barca ai mondiali junior dello scorso anno, gareggeranno nel doppio under 23 pesi leggeri.

Il programma. Le gare inizieranno sabato alle ore 8.00; l’intenso programma prevede nella prima giornata le eliminatorie e le semifinali del Meeting, alternate alle eliminatorie, alle semifinali ed alle finali delle regate valutative in singolo e due senza. Domenica ci saranno invece le finali del Meeting e le eliminatorie, semifinali e finali relative alle regate valutative in doppio e quattro senza.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere