domenica 28 Novembre 2021 - 19:37
6.9 C
Rome
- Pubblicità -spot_img

Campello sul Clitunno, si dimette l’assessore Grullini: avviso pubblico per sostituirla

La giovane amministratrice ha lasciato la giunta Calisti. Per mantenere le quote rosa, visti i rifiuti, ha deciso di istituire un avviso pubblico

CAMPELLO SUL CLITUNNO – E’un tempo curioso per noi che facciamo questo mestiere di cronisti. Lo è  stato ancora di più quando ci siamo trovati a raccontare e scrivere di colleghi giornalisti diventati assessori e vicesindaci: è stato così per Andrea Giuli a Terni ed è stato lo stesso per Fabiana Grullini a Campello sul Clitunno che al mestiere di giornalista s’era avvicinata collaborando alla redazione sportiva in un quotidiano locale.

Il caso vuole che ci siamo trovati a raccontare della fine di entrambi i mandati istituzionali. Nel caso di Fabiana Grullini, che aveva le deleghe a servizi sociali, politiche giovanili, sviluppo economico, cultura, turismo e rapporti con associazioni, registriamo le dimissioni dalla giunta presieduta da Maurizio Calisti, che solo tre mesi fa, nel primo rimpasto, dopo le dimissioni del vicesindaco Antonello Pallotta, era stata riconfermata.

Le motivazioni. Grullini  ha presentato le proprie dimissioni al primi cittadino con tanto di pec. Dimissioni che a norma di statuto sono così diventate immediatamente esecutive. Le motivazioni non sono note: pare che ci sia stato anche un incontro tra i due, con la giovane amministratrice pronta a fare un passo indietro, ma il sindaco non ne avrebbe voluto sapere, forse anche a fronte di dimissioni più volte minacciate. Frizioni, con sindaco ed uffici, pare, alla base della decisione.

La sostituzione. Sotto i 3000 abitanti, come Campello, non è obbligatorio l’assessore donna, ma il sindaco Calisti ha deciso di confermare la quota rosa e quindi – dopo  due tentativi andati a vuoto – fatto singolare, ha aperto un bando pubblico, come si legge “finalizzato a garantire il principio di parità di genere”. La candidata, oltre a “possedere un’adeguata esperienza tecnica, amministrativa e professionale, desumibile dal curriculum vitae” ed essere residente a Campello, ovvero avere un significativo legame con lo stesso deve  “fare parte della lista ‘Amiamo Campello’ o comunque di averne condiviso per il mandato amministrativo 2019-2024 il programma elettorale ed il percorso politico”. Le deleghe, invece, saranno rimescolate.

- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

More articles

- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

Agi