CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Calcio, Tiberis: presentata la prima squadra. Il presidente: ”Nessun ragazzo dovrà più smettere di giocare a venti anni”

Extra

Calcio, Tiberis: presentata la prima squadra. Il presidente: ”Nessun ragazzo dovrà più smettere di giocare a venti anni”

Redazione sportiva
Condividi

UMBERTIDE – Si è svolta mercoledì scorso alle 18,30 presso lo stadio Morandi la presentazione dell’A.S.D. Tiberis 1914. Oltre alla dirigenza e ai giocatori erano presenti anche il sindaco di Umbertide Marco Locchi, l’assessore allo sport Pier Giacomo Tosti e l’onorevole Giampiero Giulietti.

LA PRESENTAZIONE I ragazzi della prima squadra e i ragazzi della Juniores hanno risposto all’appello del presidente Mauro Alunni. Sono stati detti i nomi di tutti, anche quelli dello staff che accompagnerà la squadra per tutta la stagione. Passato il momento delle foto di rito si è giunti a quello per i discorsi. Ad intervenire per primo è stato il presidente dell’ASD Tiberis 1914 Mauro Alunni, che insieme al suo vice Claudio Castraberte hanno condiviso queste parole: ”La Tiberis ringrazia tutti i bambini e le loro famiglie che hanno partecipato alla festa ‘Il calcio da vivere’. La nostra idea di calcio è quella di avviare un percorso che accompagni il bambino nella sua crescita fino ad arrivare alle nostre prime squadre. Nessun ragazzo dovrà più smettere di giocare a venti anni. Noi daremo a tutti la possibilità di divertirsi fino a quando uno vorrà. A breve presenteremo il progetto ‘Mondo Tiberis’ definendolo in tutti i suoi aspetti”. E’ seguito poi l’intervento di Pier Giacomo Tosti, assessore allo sport di Umbertide: ”Credo che a ciascuno di noi faccia piacere vedere qui insieme allo stadio bambini ed adulti uniti dalla passione per il calcio. Per questo faccio un in bocca al lupo alla nuova società, che oltre ad aver ripreso il nome Tiberis 1914 ha presentato un progetto ed una politica societaria inclusiva e rivolta principalmente ai giovani umbertidesi. Ed un in bocca al lupo ancora più grande a chi dovrà andare in campo vestendo una maglia che incarna oltre 100 anni di storia di calcio e di sport nella nostra città. Una responsabilità condivisa tra dirigenti, atleti, simpatizzanti e genitori che tutti insieme dovranno lavorare per riportare il nome Tiberis nel panorama calcistico che spetta a questa maglia e alla città. Poi è arrivato il turno di Marco Locchi, il sindaco. Locchi ha ringraziato la dirigenza per il lavoro fatto fino adesso. ”Ora – dice- bisognerà impegnarsi per far si che questo bel progetto vada avanti nel migliore dei modi. Le istituzioni sanno quanto impegno questa dirigenza ci stia mettendo e quindi siamo aperti ad una collaborazione reciproca”. A concludere il giro di interventi è stato l’on. Giampiero Giulietti, che ha risposto a qualche provocazione lanciata nel mese scorso su qualche tv locale: ”Faccio un in bocca al lupo ai ragazzi e alla società. Oggi presentiamo un progetto per lo sport cittadino ed è giusto dare fiducia a questo gruppo di persone appassionato e disinteressato. Qualcuno in qualche tv locale ha già denigrato questa società. E sono gli stessi che hanno avuto non poche responsabilità nelle gestioni del passato. Ora guardiamo avanti, al bando le polemiche, e buon campionato a tutti.”

‘IL CALCIO DA VIVERE’ Durante la giornata di mercoledì si è svolta anche la manifestazione ‘Il calcio da vivere‘, evento promosso dalla società biancoceleste di via Morandi, dedicato a grandi e piccini. Per quale motivo? La Tiberis crede in un progetto inclusivo. I bambini fin da piccoli dovrebbero crescere in un ambiente sportivo sano. Il calcio, visto dal loro punto di vista, deve accompagnare il ragazzino nella sua crescita. ‘Il calcio da vivere’ è stato il primo evento organizzato per diffondere questa serie di messaggi. Durante la giornata  sono state fatte esercitazioni e giochi con istruttori con il pallone sul campo. Inoltre erano presenti anche truccabimbi, gonfiabili e animazione con il centro ”Ciccibù” e tanta musica con Dj Carini e Francesco Biagini.

LA ROSA Portieri: Gabrio Savignani (’93), Riccardo Tempobuono (’98), Simone Cerbella (’98). Difensori: Gianluca Magrini (’93), Alberto Tiezzi (’94), Francesco Mambrucchi (’92), Domenico Ribecco (’92), Alessio Silvestrelli (’94), Alessandro Innocentini, Fabio Sparano, Andrea Crippa, Simone Censini (’98), Andrea Minelli (’98). Centrocampisti: Francesco Corbucci (’88), Lorenzo Conti (’95), Baftjar Leba (’94), Andrea Ricci (’99), Alessandro Fagnucci (’95), Nicola Ruiu (’96), Alessandro Catoggio (’88), Giacomo Leonardi (’95), Alessio Milleri (’98), Francesco Sarnari (’97). Attaccanti: Antonio Giulietti (’94), Francesco Minelli, Alessandro Bellucci (’93), Massimiliano Bifolchi (’97), Sabatino Catoggio (’89), Filippo Bernasconi (’98), Nicholas Granturchelli (’98).

LEGGI QUI Calcio, Tiberis: work in progress al Morandi. Il mister: ”Siamo una bella squadra, ma siamo umili”

ASSETTO SOCIETARIO Presidente: Mauro Alunni, vice presidente Claudio Castraberte, segretario Raffaele Cipriani, consiglieri Gaetano Boldrini (direttore sportivo) e Gianluca Cassetta (responsabile e coordinatore del settore giovanile), responsabile segreteria Mario Minelli, collaboratore Luca Montanucci, addetto stampa Filippo Corbucci, organizzazione eventi Francesca Conti e Sauro Alunni, gestione sponsor e relazioni esterne Ivano Alunni e Paolo Castraberte, gestione impianti Francesco Rossini e Aldo Gagliardini (Città di Torino), medico sportivo dottoressa Lorenza Medici. Allenatore prima squadra Francesco Rossi, vice allenatore Giuseppe Verducci, preparatore atletico Leonardo Grilli, preparatore dei portieri Cesare Sonaglia, fisioterapista Michele Milli, allenatore Juniores Leonardo Radicchi, coordinatore Juniores Andrea Corbucci, preparatore atletico Gabriele Tacchi.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere